Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 06 Giugno |
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Perché una reliquia della croce di Gesù era sulla nave russa affondata? 

nave russa croce cristo

Ministry of Defence - Mil.ru CC BY 4.0 via Wikimedia Commons

La nave russa Moskva, prima di essere affondata.

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 28/04/22

L'incrociatore Moskva era sul Mar Nero quando è stato attaccato da missili ucraini: nessuno poteva immaginare che al suo interno c'era un frammento di legno della Vera Croce

Un frammento della “Vera Croce” di Gesù si trovava sulla nave da guerra russa Moskva, affondata dagli ucraini nel Mar Nero. Lo riferisce l’agenzia di stampa russa Tass. 

Acquistato per essere donato alla flotta russa

All’inizio del 2020 il patriarcato di Mosca annunciò che il piccolo frammento sacro era stato acquistato da un anonimo mecenate d’arte per 40 milioni di euro, allo scopo di essere donato alla flotta russa con sede a Sebastopol, in Crimeai. L’incrociatore missilistico Moskva, simbolo della Marina Militare russa, fu la nave scelta per ospitare il prezioso reliquiario con il frammento della croce di Gesù (Il Messaggero, 18 aprile). 

2,5 centimetri 

L’arciprete Sergiy Khaluta, decano del distretto di Sebastopoli della Chiesa ortodossa russa, ha affermato che la reliquia in questione è un frammento di legno grande circa 2,5 centimetri incastonato in una croce di metallo del XIX secolo che è a sua volta conservata nel reliquiario (Corriere, 18 aprile)

La cappella sulla nave

La nave Moskva aveva una cappella a bordo in cui i marinai potevano pregare, ha spiegato alla Tass padre Khalyuta, arciprete del distretto di Sebastopoli della Chiesa ortodossa russa.  

Relics of Christ
La reliquia attribuita a Gesù, nella basilica di Santa Croce a Roma.

Le reliquie della croce di Gesù

La reliquia della croce di Gesù presente sulla nave russa proveniva, con tutta probabilità, da Costantinopoli. La storia, infatti, narra che la cristianissima Sant’Elena, madre dell’imperatore Costantino, all’età di 80 anni si recò verso il 330, a Gerusalemme, per rintracciare i segni autentici della fede. E in circostante miracolose, narrate da sant’Ambrogio alla fine del IV secolo, rinvenne la “Vera Croce” di Gesù, che divise in tre reliquie. 

La prima era a Gerusalemme dove però i crociati l’avrebbero perduta nel 1187. La seconda presso la nuova corte imperiale a Costantinopoli, dove fu ridotta in piccoli frammenti per donarli o venderli. E la terza a Roma, dove scampò miracolosamente al saccheggio del 1527 ed è tuttora venerata nella basilica di Santa Croce in Gerusalemme (Il Tempo, 17 aprile).

Tags:
crocereliquiarussia
Top 10
See More