Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 05 Dicembre |
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Un sacerdote e una religiosa attaccati con un coltello a Nizza

SAINT-PIERRE-ARENES.jpg

GoogleStreetView

Zelda Caldwell - pubblicato il 26/04/22

Uno squilibrato ha ferito un sacerdote e una suora nella chiesa di Saint-Pierre-d'Arène

Un sacerdote e una religiosa sono stati attaccati con un coltello questa domenica mattina nella chiesa di Saint-Pierre-d’Arène, nella città francese di Nizza. L’attacco non avrebbe una matrice terroristica, e le vittime non sono in pericolo di vita.

“Questa mattina, si è verificato un attentato in una chiesa di Nizza. Il sacerdote è ferito. Non è in pericolo di vita. Solidarietà ai fedeli e riconoscenza alla Polizia, che ha rapidamente fermato l’autore. Il prefetto è sul posto”, ha scritto su Twitter il Ministro dell’Interno, Gérald Darmanin.

Verso le 10.00, un individuo di 31 anni è entrato in chiesa e si è diretto verso il parroco, p. Krzysztof Rudziński, di origine polacca, pugnalandolo più di 20 volte, ha riferito la Catholic News Agency.

“Doveva iniziare una Messa alle 10.30, alcuni fedeli erano già arrivati. Prima dell’inizio della celebrazione, una persona è entrata armata di coltello, si è scagliata contro il sacerdote e lo ha colpito varie volte”, ha dichiarato il prefetto della regione delle Alpes-Maritimes, Bernard Gonzales, secondo RTL.

Suor Marie-Claude, una religiosa di 72 anni, è intervenuta per cercare di disarmare l’aggressore ed è stata ferita al braccio. La Polizia è intervenuta celermente ed è riuscita a disarmare l’individuo senza sparare. L’autore dell’attentato si chiamerebbe Kevin e sarebbe di nazionalità francese e residente a Nizza.

Ignoto alla Polizia, è “manifestamente bipolare”, secondo alcune dichiarazioni rilasciate dalle forze dell’ordine alla stampa locale. Sembra che di recente sia stato ricoverato per disturbi psichiatrici.

“Ha detto spontaneamente alla Polizia che era di fede ebraica e che in questo giorno di elezioni voleva uccidere Macron, e che alla fine aveva ripiegato su una chiesa”, hanno riferito fonti della Polizia ad AFP.

Il sindaco di Nizza, Christian Estrosi, ha dichiarato che l’aggressore è “mentalmente instabile”, ha riferito la Reuters.

La città di Nizza continua ad essere traumatizzata dall’attentato del 29 ottobre 2020, quando un terrorista ha ucciso tre fedeli, Nadine, Simone e Vincent, nella basilica di Notre-Dame-de-l’Assomption.

L’aggressore è stato affidato alle cure di un ospedale psichiatrico.

Il politico locale Éric Ciotti ha scritto sul suo account Twitter “Straordinario coraggio di suor Marie-Claude, che è intervenuta mentre l’aggressore continuava a pugnalare p. Christophe”.

Il giorno dopo l’attacco, suor Marie-Claude ha detto a RTL che “un intervento soprannaturale” ha impedito all’aggressore di uccidere sia lei che il sacerdote.

“Sanguinavo molto, padre Krzysztof era a terra”, ha riferito la religiosa. “Il ragazzo si è fermato. Non so come. Penso con la grazia del Signore, perché viene richiesta regolarmente. Penso che sia stato un intervento soprannaturale a fermarlo, perché poteva pugnalarmi alla carotide o al cuore e fare lo stesso a p. Krzysztof. Si è fermato. Perché? Non lo so”.

Tags:
attentatochiesacristiani perseguitatifrancia
Top 10
See More