Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 17 Maggio |
San Pascual Baylón
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Cos’ha a che vedere Giuda con ciascuno di noi?

Gustave_Doré_-_Study_for_-The_Judas_Kiss-_-_Walters_371387

Public Domain

Radio Maria - pubblicato il 14/04/22

Il tradimento di Giuda è una grande lezione per i cristiani oggi e sempre

La liturgia del Mercoledì Santo ci pone di fronte all’annuncio di Gesù del tradimento di Giuda. Cos’ha a che vedere questo apostolo con ciascuno di noi?

“Allora uno dei Dodici, chiamato Giuda Iscariota, andò dai sommi sacerdoti  disse: «Quanto mi volete dare perché io ve lo consegni?». E quelli gli fissarono trenta monete d’argento. Da quel momento cercava l’occasione propizia per consegnarlo.

Il primo giorno degli Azzimi, i discepoli si avvicinarono a Gesù e gli dissero: «Dove vuoi che ti prepariamo, per mangiare la Pasqua?». Ed egli rispose: «Andate in città, da un tale, e ditegli: Il Maestro ti manda a dire: Il mio tempo è vicino; farò la Pasqua da te con i miei discepoli». I discepoli fecero come aveva loro ordinato Gesù, e prepararono la Pasqua.

Venuta la sera, si mise a mensa con i Dodici. Mentre mangiavano disse: «In verità io vi dico, uno di voi mi tradirà». Ed essi, addolorati profondamente, incominciarono ciascuno a domandargli: «Sono forse io, Signore?». Ed egli rispose: «Colui che ha intinto con me la mano nel piatto, quello mi tradirà. Il Figlio dell’uomo se ne va, come è scritto di lui, ma guai a colui dal quale il Figlio dell’uomo viene tradito; sarebbe meglio per quell’uomo se non fosse mai nato!». Giuda, il traditore, disse: «Rabbì, sono forse io?». Gli rispose: «Tu l’hai detto»”.
Mt 26,14-25

Le “non motivazioni” di Giuda

Nei racconti di Matteo e Luca si è trattato di una vera vendita, fissata in 30 sicli del tempio, prezzo di vendita di uno schiavo. Circa le motivazioni che hanno potuto influire su Giuda, gli evangelisti menzionano l’avarizia.

Giuda pensava probabilmente a Cristo come a un Messia nazionalista. Alcuni credono che appartenesse alla fazione degli zeloti, nazionalisti esaltati, che vedendo l’atteggiamento Gesù sia rimasto deluso e che per prevenirsi per il fatto di essere stato Suo discepolo sia arrivato al tradimento. Già prima, San Giovanni dice che Giuda non aveva buoni rapporti con Cristo (Gv 6 70-71).

Nel Vangelo di San Matteo leggiamo che uno dei Dodici, chiamato Giuda Iscariota, andò dai sommi sacerdoti e chiese loro quando gli avrebbero dato se l’avesse consegnato.

Solo una persona dominata da Satana può fare una cosa del genere. Per questo, Luca presenta la scena dicendo che Satana era entrato in lui.

Non è un caso di possessione diabolica, ma l’azione per eccellenza del nemico di Gesù e del suo regno. Il nemico si avvale della natura umana, di una persona, per andare contro il progetto di Dio e cercare di distruggere lo stile della proposta evangelica.

È una presenza intrigante intorno alla figura di Gesù e un complotto che si genera intorno al Maestro per toglierlo di mezzo e permettere che si affermi un modo diverso dell’esercizio della salvezza, basato sul potere e la forza. La via di Gesù è invece quella dell’umiltà, del silenzio, dell’attesa dell’opera di Dio.

I tre evangelisti sottolineano la colpevolezza di Giuda ricordando che è stato lui a offrirsi per consegnare Gesù.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
gesùgiudatradimento
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni