Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 02 Ottobre |
San Mosè
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

Claudio ha smesso di parlare da 10 anni ma comunica con le sue poesie

TEENAGE BOY,

Marian Fil | Shutterstock

Silvia Lucchetti - pubblicato il 14/04/22

Claudio Occhinegro, 15 anni, ha una rara forma di autismo. Non parla a voce ma si esprime scrivendo versi, ed è stato premiato al concorso di poesia dedicato ad Alda Merini

Sulla rubrica “Buone Notizie” delCorriere della Seraviene dato risalto alla notizia che al giovanissimo poeta salentino, Claudio Occhinegro, è stata attribuita la menzione ad honorem nel Premio nazionale di poesia e narrativa Alda Merini

Chi è Claudio Occhinegro 

Claudio Occhinegro, 15 anni, ha una rara forma di autismo. Dopo un’infanzia analoga a quella dei suoi coetanei, a 5 anni ha “deciso” di non esprimersi più con la parola, ma in versi con la penna.

A quell’età, i suoi genitori, Francesca e Oscar, si sono separati, e il trauma subito ha orientato Claudio in direzione di un autismo cosiddetto da difesa, che ha messo in seria difficoltà gli specialisti che lo hanno avuto in cura.

La passione per la letteratura

La madre si è presto accorta dell’inclinazione poetica di Claudio, e ne ha stimolato la fioritura leggendo insieme a lui le opere di poesia e prosa di autori italiani del novecento, che sembrano riscuotere maggiormente il suo interesse.

L’ispirazione più grande viene dal mare Adriatico, perché scrive:

mi riporta al grembo materno anche se a volte è così ingombrante.

(Corriere)

Il desiderio e il bisogno di farsi capire

Così, come riporta l’autore dell’articolo del Corriere, Claudio ha iniziato a scrivere

le sensazioni che gli attraversano la mente con un acume, maturità, perspicacia e nostalgica tenerezza che sono i mezzi attraverso i quali intende quello che accade intorno a lui e manifesta il desiderio e al tempo stesso il bisogno di farsi capire.  

(Corriere)

La poesia premiata: “Mia madre”

Claudio dedica la maggior parte dei suoi versi ai genitori, Francesca in particolare, e proprio la poesia intitolata “Mia madre”- un canto alla vita e all’amore filiale – è stata quella che gli ha fatto meritare la menzione nell’edizione di questo anno del Concorso dedicato ad Alda Merini.

Un dono della natura

Come lei, continua il giornalista…

(…) anche Claudio Occhinegro a volte è assai estroverso nelle proprie esternazioni fisiche, può essere capriccioso e magari bizzoso, attraversare momenti in cui stargli vicino può risultare complesso, ma si tratta di momenti di voracità emotiva, che passano presto perché la dolcezza dei suoi modi e la qualità del suo parlare diverso non si possono che assecondare, ascoltare, accogliere a piene mani come un dono della natura.

(Corriere)

“Penso alle mie paure, compagne e nemiche”

Oltre alla letteratura, alla matematica e alle lingue straniere, Claudio è appassionato di musica.

Dalle composizioni che scrive emerge il suo animo, fatto di penombre e di orizzonti luminosi:

Penso alle mie paure, compagne e nemiche. Conosciute. Ne sento l’essenza, ne riconosco la voce, persone diventano. E le riconosco.

(Corriere)

Abbracciare il tutto

E poi ancora un autoanalisi profonda:

Schivo, mi definiscono dalla nascita. Quando si comunica con gesti, sguardi o strilli si è schivi di conseguenza, ma mi accompagna la caparbietà che, seppure a volte poco democraticamente, mi aiuta a sopravvivere, a cogliere ciò che la mia parte schiva non coglie, mi fa abbracciare il tutto.

(Ibidem)

15 anni e due occhi profondi per raccontare il mondo

Il 3 aprile scorso Claudio ha compiuto 15 anni. I nostri auguri giungono inesorabilmente in ritardo, ma al tempo stesso a loro vogliamo unire l’incoraggiamento a mantenere i suoi occhi profondi aperti sul mondo per cogliere e trasmettere in versi quanto di vitale, ai più distratti, non è dato vedere.   

Tags:
adolescentialda meriniautismopoesia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni