Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 31 Gennaio |
San Giovanni Bosco
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

L’odore del neonato trasforma la mamma in una leonessa pronta a difenderlo

Questo articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus
NEONATO, MAMMA,

BAZA Production | Shutterstock

Silvia Lucchetti - pubblicato il 08/04/22

Recenti studi hanno evidenziato quanto l'odore dei neonati possa condizionare l'aggressività dei padri e delle madri, diminuendola nei primi e aumentandola nelle seconde.

Sull’inserto Domande&Risposte di Focus del marzo 2022 troviamo un interessante spunto di riflessione relativo al rapporto che si instaura tra neonato, mamma e papà mediato da stimoli collegati al senso dell’olfatto. Un team di ricercatori israeliani del Weizmann Institute of Science ha svolto uno studio sui segnali socio-chimici nel comportamento umano, nell’ambito del quale ha identificato la molecola che caratterizza l’odore dei neonati: l’esadecanale (HEX).

L’odore caratteristico dei neonati nelle prime 6 settimane di vita

Essi emanano un odore caratteristico che permane per le prime sei settimane di vita, dovuto alla presenza di varie molecole, alcune delle quali provenienti dal liquido amniotico e dalla vernice caseosa, la sostanza biancastra che riveste il feto proteggendo la sua cute nel corso della gestazione.

Anche se il bebè viene pulito e lavato appena viene al mondo, queste sostanze restano in tracce sulla pelle e sui capelli.

NEWBORN, MOTHER, HOSPITAL

Lo studio

I ricercatori hanno poi registrato le impressioni e i dati derivanti dagli esami di risonanza magnetica funzionale a cui sono stati sottoposti dei volontari di entrambi i sessi a cui era stato fatto odorare un olio contenente la molecola HEX, confrontati con un gruppo di controllo che aveva annusato lo stesso olio senza aggiunte.

Testare il livello di aggressività

A tutti i partecipanti è stato poi richiesto di spaventare altri soggetti attraverso la generazione di forti rumori per testare il loro livello di aggressività. Gli uomini che avevano inalato l’HEX hanno evidenziato un “rumoreggiamento” minore rispetto a quanti avevano inalato solo l’olio, mentre per le donne è avvenuto l’esatto contrario.

Diminuisce negli uomini

Come spiegare questo risultato?

Gli scienziati hanno centrato la loro ipotesi su quanto avviene nel regno animale dove l’aggressività dei maschi si direziona spesso verso i nuovi nati, mentre le madri fanno di tutto per proteggerli da questo pericolo.

Aumenta nelle donne

Pertanto la diversa risposta all’HEX nei due sessi risponderebbe all’esigenza di aumentare le possibilità di sopravvivenza dei piccoli: grazie al loro odore il padre diventerebbe meno aggressivo e la madre più combattiva per tutelare la vita della prole.

Si è anche visto che questa molecola viene “sentita” dal cervello anche in assenza dei bulbi olfattivi, e questo andrebbe nel senso di sottolinearne l’importanza ai fini provita.

L’odore dei neonati nelle madri

Altri studi si sono orientati più specificamente sull’effetto che l’odore dei neonati provoca nelle madri, nell’ipotesi che esso sia in grado di stimolare i circuiti del piacere in modo simile alle sostanze stupefacenti.

NEWBORN

La ricerca su 30 donne

Pertanto è stata misurata l’attività cerebrale di 30 donne, di cui solo 15 neomamme, mentre annusavano l’odore estratto chimicamente da indumenti di neonati. La stimolazione delle aree del piacere veniva registrato in tutte le donne, ma era più elevata in quelle che avevano partorito recentemente.

L’importanza degli odori

In genere gli odori corporei sono visti in una prospettiva negativa, e si fa di tutto – spendendo ogni giorno fiumi di denaro – per camuffarli o eliminarli.  

Gli studi sopra riportati testimoniano invece quanto gli odori, almeno nel rapporto genitori (in particolare la madre) – neonato, possano avere un’importanza cruciale al pari dei più enfatizzati stimoli visivi ed uditivi.

Il resto dell'articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus

Sei già membro? Per favore, fai login qui

Gratis! - Senza alcun impegno
Puoi cancellarti in qualsiasi momento

Scopri tutti i vantaggi

Aucun engagement : vous pouvez résilier à tout moment

1.

Accesso illimitato a tutti i nuovi contenuti di Aleteia Plus

2.

Accesso esclusivo per pubblicare commenti

3.

Pubblicità limitata

4.

Accesso esclusivo alla nostra prestigiosa rassegna stampa internazionale

5.

Accedi al servizio "Lettera dal Vaticano"

6.

Accesso alla nostra rete di centinaia di monasteri che pregheranno per le tue intenzioni

Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Tags:
figlimammaneonatipapa
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni