Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 30 Settembre |
San Girolamo
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Perché i catecumeni sputavano simbolicamente su Satana prima di essere battezzati?

Questo articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus
JESUS

Julius Schnorr von Carolsfeld | Public domain, via Wikimedia Commons

Philip Kosloski - pubblicato il 04/04/22

Nella Chiesa delle origini, chi doveva essere battezzato rinunciava a Satana voltandosi verso Ovest e sputando a terra

L’attuale rito del Battesimo prevede che chi dev’essere battezzato, o i padrini al suo posto, facciano un atto di rinuncia a Satana.

Rinunciate a Satana?
Rinuncio.

E a tutte le sue opere?
Rinuncio.

Nella Chiesa delle origini, questo atto di rinuncia era molto meno prominente, e includeva varie azioni fisiche.

Secondo laCatholic Encyclopedia, bisognava anche voltarsi verso Ovest e sputare a Satana.

Il catecumeno, in piedi con il volto rivolto a Occidente, a simboleggiare la dimora dell’oscurità, tendendo la mano o a volte sputando in senso di sfida e orrore nei confronti del demonio, era abituato a compiere questa abiura.

A volte questo includeva il fatto di sputare su particolari idoli che il catecumeno aveva adorato in precedenza.

San Cirillo di Gerusalemme aggiunge qualche dettaglio a questa cerimonia che precedeva il Battesimo.

“In primo luogo entri nel vestibolo del battistero, e lì, guardando a Ovest, ascolti il comando di stendere la mano, come se alla presenza di Satana rinunciassi a lui. Vieni poi invitato a dire, con il braccio teso verso di lui come se fosse presente, ‘Rinuncio a te, Satana’. Desidero anche dire perché si deve guardare a Ovest, perché è necessario. Visto che l’Occidente è la regione dell’oscurità dei sensi, ed essendo egli oscuro ha il suo dominio nell’oscurità, guardando simbolicamente a Occidente rinunci a quell’oscuro e cupo potentato”.

È un aspetto importante del Battesimo, perché la persona recide qualsiasi legame si possa avere con Satana, impegnandosi invece ad adorare Gesù e ad essere al Suo servizio.

San Cirillo spiega che il catecumeno si doveva allora volgere verso Oriente, accettando la luce di Cristo.

“Quando rinunci a Satana, spezzando completamente qualsiasi legame con lui, quell’antico patto con l’inferno, ti viene aperto il paradiso di Dio, che Egli ha piantato a Oriente, da dove per la sua trasgressione il nostro primo padre è stato bandito; e un simbolo di questo è stato il tuo volgerti da Occidente a Oriente, il luogo della luce. Poi ti è stato detto di dire: ‘Credo nel Padre, e nel Figlio, e nello Spirito Santo, e in un unico Battesimo di pentimento’”.

Se l’attuale rito del Battesimo non è tanto fisico nell’atto di rinuncia, resta comunque una cerimonia forte, che viene ripetuta in ogni Veglia Pasquale, quando tutti i presenti pronunciano nuovamente le parole di rinuncia.

Il resto dell'articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus

Sei già membro? Per favore, fai login qui

Gratis! - Senza alcun impegno
Puoi cancellarti in qualsiasi momento

Scopri tutti i vantaggi

Aucun engagement : vous pouvez résilier à tout moment

1.

Accesso illimitato a tutti i nuovi contenuti di Aleteia Plus

2.

Accesso esclusivo per pubblicare commenti

3.

Pubblicità limitata

4.

Accesso esclusivo alla nostra prestigiosa rassegna stampa internazionale

5.

Accedi al servizio "Lettera dal Vaticano"

6.

Accesso alla nostra rete di centinaia di monasteri che pregheranno per le tue intenzioni

Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Tags:
battesimocristianesimo delle originisatana
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni