Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 07 Ottobre |
BVM “Regina delle vittorie”
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

Le persone gravemente disabili possono ricevere i sacramenti? Sì!

JMJ 2016

CortesÍa Flia Planells Medina

Alejandro alla GMG 2016 in Polonia

Inma Alvarez - pubblicato il 22/03/22

Il 24 marzo, Papa Francesco riceverà Alejandro, affetto da paralisi cerebrale, e la sua famiglia, come dono per la sua recente Prima Comunione e Cresima


Alejandro ha 36 anni ed è nato con paralisi cerebrale. Non parla, anche se comunica abbastanza bene, dicono i suoi genitori, Daniel e Fina, i suoi quattro fratelli e i cinque nipoti.

Nella sua parrocchia è conosciuto e molto amato: ride quando vede volti conosciuti, ha sempre un libro in mano, prega aggrappato alle mani dei genitori, fa gesti e grida quando è contento.

Ed era decisamente contento quando, poco prima di Natale, ha ricevuto i sacramenti della Prima Comunione e della Confermazione. È stato l’apice di un lungo cammino di discernimento dei suoi genitori e dell’arcidiocesi di Valencia (Spagna), che ha una sezione pastorale per le persone disabili.

FAMILIA

Papa Francesco ha previsto di ricevere il 24 marzo in un’udienza privata Alejandro e la sua famiglia. Saranno accompagnati dall’arcivescovo di Valencia, il cardinale Antonio Cañizares, e da una donna straordinaria.

“La mia disabilità è un dono”

Mari Carmen (55 anni) è la catechista di Alejandro, colei che lo ha accompagnato personalmente per mesi nella preparazione. Non a caso, anche Mari Carmen è affetta da paralisi cerebrale fin dalla nascita.

La catechista ha spiegato ad Aleteia che proprio la sua disabilità, vissuta in famiglia sulla base della fede, è la chiave della sua missione.

“Sono nata in una famiglia credente, che mi ha aiutata fin dal primo istante, portandomi da specialisti, facendo esercizio, con una stimolazione precoce…”, ha spiegato.

FAMILIA
Mari Carmen con Alejandro e i suoi genitori durante una delle lezioni di catechismo

Il suo “regalo” più grande è stata sua sorella Mari Ángeles, nata 11 mesi dopo di lei e sua compagna in tutto: scuola, università, lavoro…

Alla sua nascita, avevano detto che Mari Carmen sarebbe vissuta poco e l’hanno battezzata urgentemente. Ha imparato a parlare e a camminare a 5 anni.

Contro tutti i pronostici, è riuscita a terminare gli studi di Magistero e a lavorare come maestra per 18 anni, finché una crisi collegata alla paralisi non l’ha costretta a ritirarsi.

Oggi è consacrata secolare, e si dedica a questo tipo di pastorale nell’arcidiocesi di Valencia.

  • 1
  • 2
Tags:
disabilitàsacramenti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni