Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 26 Novembre |
Beato Giacomo Alberione
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

Beatrice Fazi, dal buddismo alla voce di Dio. “Mi disse: non avere paura”

BEATRICE FAZI

Youtube - L'ora solare- TV2000

Da L'ora legale, TV2000. Ospite Beatrice Fazi

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 11/03/22

L’attrice racconta la storia della sua conversione, iniziata per caso in una chiesa a Roma. Dove sentì una voce interiore che le ha cambiato la vita

L’incontro fu casuale. In una chiesa di Via del Corso a Roma: da allora l’attrice Beatrice Fazi, non ha più abbandonato il Signore per un solo istante. Lei, lontanissima dalla fede, trascorre la prima parte della sua vita risucchiata da problemi in famiglia, dalle difficoltà del fratello e le sue cattive amicizie, dagli insuccessi scolastici, da una delusione d’amore dopo l’altra e persino un aborto, fino alla passione per il buddismo. 

La conversione

Ad un certo punto della sua vita riesce finalmente a riscattarsi incrociando Dio e risalendo la china. La bella e sorridente attrice che oggi gli italiani ammirano sui teleschermi è il frutto di una vera e propria conversione, che ha “riformato” la Beatrice di un tempo, insoddisfatta di se stessa.

Quel giorno in chiesa

L’attrice racconta la sua storia nel libro autobiografico Un cuore nuovo” (edizioni Piemme). Il momento in cui nella sua vita entra Dio fa quasi rabbrividire. «Proprio su via del Corso mi ritrovai improvvisamente di fronte a una chiesa aperta, che sembrava mi invitasse a entrare. Non so perché acconsentii a quello che mi sembrò un richiamo ineludibile. Semplicemente ero stanca e avevo voglia di sedermi. L’atmosfera che si respirava era di grande quiete. Davvero si percepiva che qualcosa di fortemente sacro stesse avvenendo in quel momento. Incominciai a piangere. Senza motivo».

“Io sono qui e ti amo”

Quella sera dell’anno 2000, Beatrice Fazi dice di sentirsi «dolcemente accolta, amata, protetta, attesa. Come se tutto l’Amore che avevo sempre cercato fosse lì per me, proprio per me, ad attendermi per consolarmi, per dirmi: “Resta. Fermati. Sapessi da quanto tempo ti stavo aspettando. Sono Io che cercavi da sempre. Quanto sei bella, e nemmeno lo sai. Non avere paura. Io sono qui. E ti amo”». Poi lascia la chiesa con la determinazione di voler dare il meno possibile a quell’evento, che invece si rivelerà la scintilla che le cambia la vita. 

L’ “ingresso” di Pierpaolo

Nella sua vita intanto conosce Pierpaolo, con il quale inizia una convivenza e rimane incinta. Sembra che sia un uomo adatto a lei, diverso dai precedenti. E’ un professionista, molto sicuro di sé, ma divorziato ed ateo. «A settembre 2001, precisamente il 12 – ricorda l’attrice – quando la Chiesa festeggia il Santissimo nome di Maria, il test di gravidanza risultò positivo. Chiamai al telefono mia madre, che si chiama Maria, e piena di gioia le diedi, con gli auguri, la notizia. Quello che mi rispose, lapidaria, dopo un interminabile silenzio in cui credetti che fosse caduta la linea, fu: “Beatrì…ora capirai tante cose…”». 

I tentativi della mamma

Maria aveva provato più volte, in precedenza, ad indirizzare Beatrice verso Dio, senza tuttavia riuscirci. «Mi confidò che in quegli anni era preoccupata per me e non sapeva proprio come fare per aiutarmi, vedendomi sbandata e infelice, incominciava a pregare e ad affidarmi alla Misericordia di Dio. Mi disse che una volta aveva addirittura appuntato una mia fotografi a sul retro di un arazzo raffigurante il volto di Gesù, all’altezza del suo Cuore Divino tutto infiammato». Ripensando a tutte queste cose, e mettendo insieme i vari tasselli, «mi rendo conto di quanta discrezione, quanta delicatezza abbia voluto usare Dio nel corteggiarmi pazientemente, senza stancarsi mai dei miei rifiuti».

Don Fabio Rosini

Una ulteriore spinta verso la fede è l’incontro con don Fabio Rosini, il responsabile del Servizio Vocazionale del Vicariato di Roma, noto per aver istituito la catechesi dei “10 comandamenti”. Il prete fa capire a Beatrice Fazi che «è la separazione da Dio il vero peccato, la radice degli “atti impuri” che via via commettevo, quel vuoto incolmabile che da sempre sentivo e in cui sperimentavo l’assenza di amore che rendeva priva di senso la mia vita e che mi spaventava soprattutto ora, che stavo per diventare madre».

Il percorso di fede

Beatrice le dice che il padre della bimba che aspetta è divorziato e ateo e don Fabio le spiega «che non poteva darmi l’assoluzione e non avrei potuto accedere al sacramento dell’eucarestia fintanto che fosse ancora valido il vincolo del matrimonio che era stato celebrato». Dopo quell’incontro per l’attrice comincia una costante ascesa. Inizia un cammino di fede, va a messa e segue prima i “10 Comandamenti” e poi le altre iniziative promosse da don Fabio. Avverte la presenza di Dio nella sua giornata sempre più intensa. Man mano avvicina anche il marito ateo alla “nuova vita”.

Due splendidi bambini

Intanto i loro giorno sono allietati dalla nascita di Marialucia, una splendida bambina e poco dopo dalla nascita di un secondo bambino Fabio, che viene alla luce dopo una gravidanza difficile, col timore di malformazioni e la sindrome di Down, ma andata a buon fine. «Era Cristo la Via, la Verità e la Vita cui finalmente sentivo di voler appartenere», confessa lei in “Un cuore nuovo”. Poi insieme a Pierpaolo decidono di restare per un periodo in castità, facendo una sorta di voto. Chiedono al Signore di coronare il loro sogno e sposarsi in chiesa. 

Il sogno del matrimonio

La bella storia di Beatrice Fazi si conclude proprio con il riaccostamento ai sacramenti e un bellissimo matrimonio che arriva nel 2008 dopo la dichiarazione di nullità per le precedenti nozze di Pierpaolo, proprio così come chiesto da entrambi al Signore. La coppia ha avuto anche un terzo figlio, Giovanni (2013) e una quarta figlia Maddalena (2015). 

Oggi l’attrice è sempre più mossa, in ogni sua azione, da questo pensiero: «Mi basta sapere che Dio Onnipotente opera veramente nella mia vita sempre e sempre realizza quei desideri santi che pone mediante il Suo Spirito nel cuore nuovo che mi ha donato».

CLICCA QUI PER ACQUISTARE IL LIBRO “Un cuore nuovo”

Tags:
testimonianze di vita e di fede
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni