Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 26 Gennaio |
Santi Timoteo e Tito
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

Il soldato che imita “La vita è bella” postando video su TikTok per la figlia

UKRANIAN

@kovalenko8380

Adriana Bello - pubblicato il 09/03/22

Il ballo come luce in mezzo all'oscurità della guerra. Anatoly Stefan cerca di far capire alla sua bambina che è vivo e “va tutto bene”

Per la prima volta nella nostra storia, stiamo vivendo un conflitto bellico attraverso le reti sociali. Sono migliaia gli Ucraini che usano Instagram, Facebook, Twitter e TikTok per documentare quello che sta accadendo nel loro Paese.

Qualche giorno fa, è diventato virale l’account di TikTok del soldato ucraino Anatoly Stefan @alexhook2303. Lo si può vedere mentre balla, da Michael Jackson ai Nirvana, sul campo di battaglia, solo o con i compagni.

View this post on Instagram

A post shared by Александр Коваленко (@kovalenko8380)

È qualcosa che fa dal 2020, ma è diventato più frequente dal dicembre dello scorso anno, quando i problemi tra Russia e Ucraina hanno iniziato a intensificarsi.

A quanto sembra, visto che non ci sono ancora conferme concrete, lo fa per dimostrare a quella che si presume sia sua figlia (che appare anche in vari video del passato) e al resto della sua famiglia che sta bene e strappare loro un sorriso. Si crede anche che lo facesse già da prima per rendere meno difficile la separazione in vista della sua partenza per il campo di addestramento.

Inevitabilmente, questo ha fatto ricordare la storia del film La Vita è Bella, di Roberto Benigni, in cui un padre simula un gioco per far sì che il figlio non si renda conto di ciò che accade davvero nel campo di concentramento nazista in cui sono entrambi prigionieri.

La vita e bella – La vie est belle (begnini) – es

Basta guardare per qualche minuto i commenti ai video di TikTok di questo soldato ucraino – che usa lo pseudonimo di Aleksandr Kovalenko – per notare le tante parole di incoraggiamento e speranza in moltissime lingue.

“Sono vivo”

La settimana scorsa, dopo che non aveva inserito video per vari giorni, si era iniziato a vociferare che il soldato fosse morto, ma l’interessato ha smentito queste voci con un video in cui diceva che continuava a difendere l’indipendenza del suo Paese.

Attualmente, Anatoly Stefan ha più di tre milioni di followers su TikTok (e più di 200.000 su Instagram @kovalenko8380) che aspettano ogni giorno i suoi video. È indubbio che in questo momento di guerra le storie pervase d’amore come questa siano una luce in mezzo all’oscurità. E questa è solo una di loro.

Tags:
soldatiucraina
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni