Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 27 Settembre |
San Vincenzo de Paoli
Aleteia logo
Approfondimenti
separateurCreated with Sketch.

Comprendere le Chiese e il conflitto russo-ucraino

CROSS-PROCESSION-POCHAEV-LAVRA-AFP

OLEKSANDR RUPETA / NURPHOTO / NURPHOTO VIA AFP

i.Media per Aleteia - pubblicato il 24/02/22

Il commento di uno storico e fondatore di un istituto per studi ecumenici sul ruolo delle Chiese ortodosse e della diplomazia vaticana mentre gli occhi del mondo sono concentrati sull'Ucraina

Lo storico Antoine Arjakovsky, co-direttore del dipartimento Politica e Religioni del Collège des Bernardins di Parigi, ha insegnato per vari anni in Russia e in Ucraina. Cristiano ortodosso, ha fondato l’Istituto di Studi Ecumenici a Leopoli, città a maggioranza cristiana nell’Ucraina occidentale. Dopo l’ingresso delle truppe russe nel Donbass e l’invito del Papa a una giornata di preghiera e digiuno per il 2 marzo, ha condiviso con I.Media la sua speranza che il Vaticano stabilisca contatti con gli Ortodossi ucraini.

Qual è l’influenza delle Chiese, ortodossa e cattolica, nella situazione attuale dell’Ucraina?

Arjakovsky: Ne ho parlato durante una presentazione recente con Aiuto alla Chiesa che Soffre: in Ucraina, le Chiese sono al centro delle identità nazionali e del conflitto attuale, ma sono anche indispensabili per la ricerca della pace. Non si può capire il conflitto né concepire la pace senza guardare alla dimensione ecclesiologica di questa rivalità tra Russia e Ucraina.

Tra i 40 milioni di abitanti dell’Ucraina, ci sono 6 milioni di cattolici e 25 milioni di ortodossi. Di questi ultimi, 15 milioni appartengono alla Chiesa Ortodossa Autocefala Ucraina, riconosciuuta canonicamente dal Patriarcato di Costantinopoli nel 2019, tra i 5 e i 7 milioni appartengono alla Chiesa Ortodossa Ucraina, legata dal 1696 al Patriarcato di Mosca, e il resto si definisce ortodosso senza specificare la propria giurisdizione o affiliazione.

Le Chiese locali sono unite nella difesa dell’integrità territoriale dell’Ucraina?

Arjakovsky: Di fronte al rischio della guerra, il Presidente Volodymyr Zelensky ha decretato una giornata di unità nazionale il 16 febbraio, quando tutte queste Chiese si sono riunite per pregare insieme nella cattedrale di Santa Sofia, un luogo pieno di ricordi in Ucraina. I due principali leader religiosi del Paese, Sua Beatitudine Sviastoslav Schevchuk, arcivescovo maggiore della Chiesa Greco-Cattolica, e il metropolita Epiphanius, alla guida della Chiesa Ortodossa d’Ucraina, hanno esortato la popolazione a mantenere la calma, pur essendo consapevoli del fatto che il minimo scontro avrebbe potuto dare un epilogo negativo a tutto.

Quel giorno, la guida della Chiesa Greco-Cattolica ha esortato i fedeli dicendo: “Non abbiate paura. Abbiamo sofferto molto durante l’era sovietica, ma Dio è con noi. Non dobbiamo perdere la fiducia, dobbiamo rimanere calmi e non entrare nel panico”. Questo invito ha risuonato fortemente nella popolazione, come la giornata di preghiera proposta da Papa Francesco il 26 gennaio.

  • 1
  • 2
Tags:
chieseortodossiaucraina
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni