Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 20 Aprile |
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Per mancanza di vocazioni, i Cappuccini chiudono conventi in Irlanda

CELTIC CROSSES

Wikipedia CC by SA 4.0

Francisco Vêneto - pubblicato il 07/02/22

“Quando ce ne andiamo, ci lasciamo sempre dietro un luogo che farà parte della nostra storia... un luogo pieno dello spirito di San Francesco e di Santa Chiara”

Per mancanza di vocazioni, i Frati Cappuccini si trovano a dover chiudere due conventi in Irlanda, e si sono ritirati da una parrocchia di Dublino per via dell’invecchiamento dei religiosi.

Fra’ Seán Kelly, superiore provinciale, ha reso noto che la decisione è stata presa durante la più recente assemblea dei Cappuccini in Irlanda. I religiosi hanno valutato che attualmente l’ordine non ha la capacità sufficiente per mantenere la propria presenza e l’apostolato che svolge in nove comunità di tutto il Paese. In totale in Irlanda ci sono 65 frati cappuccini, con un’età media intorno ai 78 anni. Fra’ Seán commenta che nel 2002, quando è entrato nell’ordine, c’erano 114 frati con un’età media di 70 anni.

I due conventi che chiuderanno per la mancanza di vocazioni sono quello di Sant’Antonio a Carlow e quello di San Francesco a Rochestown.

Quest’ultimo, fondato negli anni Settanta dell’Ottocento, è considerato una “culla dell’ordine in Irlanda” per la sua importanza storica. A Rochestown, oltre che il convento, l’ordine gestisce una scuola, sempre intitolata a San Francesco, che rimarrà attiva. L’istituto ha già visto nascere varie vocazioni, ma nessuna dalla fine degli anni Ottanta. Secondo fra’ Seán, i frati rimarranno nell’ambito della scuola, facendo parte del consiglio di amministrazione e prestando assistenza sacramentale e pastorale alla comunità scolastica.

Quanto al convento di Carlow, è stato inaugurato nel 1978 come casa di postulanti, ma non ha ricevuto alcun candidato all’ordine dall’inizio degli anni Novanta.

La parrocchia che verrà abbandonata è quella di San Francesco a Priorswood, nella capitale irlandese. L’ordine continuerà ad amministrarla, ma da agosto non avrà più frati residenti. Quelli che oggi abitano nella residenza parrocchiale verranno trasferiti nel convento di Raheny. In questo caso, la mancanza di vocazioni è certamente un fattore che ha portato all’abbandono, ma la causa più immediata della decisione è come si diceva l’invecchiamento dei frati.

L’abbandono dei conventi di Rochestown e Carlow è prevista dopo il prossimo Capitolo Provinciale, a luglio.

In alcune dichiarazioni raccolte da Sarah Mac Donald per il portaleThe Tablet il 27 gennaio, il provinciale ha commentato:

“Quando si tratta di luoghi che dobbiamo abbandonare, sappiamo che quando ce ne andiamo ci lasciamo sempre dietro un luogo che farà parte della nostra storia… un luogo pieno dello spirito di San Francesco e di Santa Chiara”.

Tags:
cappucciniirlanda
Top 10
See More