Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 29 Febbraio |
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Ho superato i 40 anni, sono single e mi sento infelice

ZNIECHĘCENIE

fizkes | Shutterstock

Orfa Astorga - pubblicato il 05/02/22

L'uomo e la donna come persone hanno in sé una natura completa, e quindi non ottengono nulla che manchi loro a livello di umanità per il solo fatto di sposarsi

“Mi sento molto depressa, ho poco più di quarant’anni, non sono sposata e molti dei miei progetti al riguardo sono rimasti solo sogni”, raccontava in una seduta una donna di bella presenza ed evidente bassa autostima.

“In questi anni ho sperato che qualche principe azzurro, ormai non più tanto giovane, apparisse dietro l’angolo, e più di una volta ho accettato un rapporto con la persona sbagliata. Poi mi sono resa conto che il rimedio sarebbe stato peggiore della malattia”.

“La verità”, le ho detto, “è che si trova in un’età eccellente per non commettere più errori, imparando a vivere pienamente, e il miglior modo per farlo è affrontare la verità di se stessa, di modo da assumere la sua condizione di single in modo diverso e positivo”.

“Mi sembra quello che ho sentito negli incontri di autosuperamento e che ho letto in certi libri, in cui si raccomanda di fare e smettere di fare questo e quello per trovare amore e successo, ma sono state tutte chiacchiere”.

“Non ci sono ricette magiche per questo, si tratta fondamentalmente di purificare il cuore”.

Dov’è la differenza?

“Mi spieghi per favore la differenza tra ciò che mi vuole dire e quello che ho letto e ascoltato dai guru del successo sentimentale”.

“Immagini di essere un po’ miope e di voler imparare a dipingere paesaggi. Quello che deve fare è innanzitutto procurarsi delle lenti con una buona gradazione che le permetta di apprezzare nel modo migliore possibile rilievi, colori, dettagli…

shutterstock_1384054256.jpg

In questo caso, ‘adattare le lenti’ significa migliorare la nostra umanità imparando ad essere prima che ad avere, sapere, fare…

Per riuscirci si deve accettare la nostra realtà nel bene e nel male, per aderire, con ferma determinazione, a ciò che vale più la pena, e in quel modo migliorare il rapporto con noi stessi.

In questo modo potremo ottenere una coerenza partendo dalla nostra intimità: essendo più sinceri, più generosi, più onesti, servizievoli, umili… – virtù direttamente collegate all’amore e al rispetto per il prossimo, e che rendono amabile la persona”.

“Mi ero aggrappata all’illusione di avere un partner, e penso che sia normale, e non mi ha impedito di essere una brava persona”.  

“È vero, solo che questo non le sta permettendo di essere pienamente, per cui è necessario chiedersi se partendo da un desiderio non sia diventata un’idea fissa che abbraccia tutta la sua vita, senza lasciare spazio ad altri aspetti importanti, tanto da toglierle autostima e sicurezza nei suoi rapporti facendola agire con affettazione, che può eliminare la possibilità di un incontro felice”.

“Mi suona come rassegnazione”.

“’Rassegnazione’ non è la parola giusta, parlo dell’atteggiamento di far sì che altre cose che valgono la pena si verifichino nella sua vita, per essere felice, indipendentemente dalla sua condizione di single”.

“Sì, è vero, non riesco ad essere pienamente felice, per questo l’ho consultata”.

Qual è il segreto?

“E con queste lenti nella mia umanità, qual è la realtà più importante che devo vedere nel paesaggio della mia vita?

“Sia l’uomo che la donna come persone hanno in sé una natura completa, il che significa che non

ottengono nulla che manchi loro a livello di umanità per il solo fatto di sposarsi. L’uno e l’altra, quindi, vivendo da single e in base alla loro dignità di essere persona, possono essere un uomo perfetto e una donna perfetta.

Parliamo di una pienezza nell’essere per dare e ricevere affetto generoso, essendo consapevoli del fatto che amare non obbliga ad essere amati, e quindi non si deve costringere alla ricerca di una corrispondenza obbligata.

Un essere per il quale si è veramente liberi da e per gli altri, degni di essere amati”.

La donna ha iniziato ad acquisire una prospettiva nuova del suo essere single.

Ad Aleteia vi orientiamo gratuitamente. Consultateci scrivendo a consultorio@aleteia.org

Tags:
rapporti affettivisingle
Top 10
See More