Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 23 Settembre |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Preghiera di chi si è donato totalmente a Dio

DŁOŃ

fran_kie | Shutterstock

Maria Paola Daud - pubblicato il 02/02/22

Ispirata a una preghiera del beato Alberione, per persone consacrate che percepiscono i loro limiti ma anche l'onnipotenza divina

Il beato Giacomo Alberione è stato il fondatore della Famiglia Paolina, composta da 5 congregazioni religiose, 4 istituti di consacrati secolari e un’associazione di laici.

Per don Alberione, era molto importante mostrare Gesù come Via, Verità e Vita, adattandosi alla realtà e alle necessità che avevano in ogni momento le persone.

Vedere queste necessità reali, individuare i “segni dei tempi”, non è affatto facile, ma il beato insegnava ai consacrati e ai laici della sua grande famiglia a sostenersi sempre sulla preghiera.

Preghiera del consacrato

Gesù, apostolo del Padre:
Accetta il patto che ti presentiamo per mezzo di Maria,

Regina degli Apostoli, e di tutti i santi.

Dobbiamo corrispondere fedelmente al tuo progetto di salvezza,

raggiungere la santità e la gloria a cui ci hai destinati,

vivendo santamente la tua chiamata all’apostolato,

ma ci sentiamo troppo deboli, ignoranti, incapaci e limitati in tutto:

nello spirito, nella scienza, nell’apostolato e nella povertà.

Tu, invece, sei la Via, la Verità e la Vita;

la tua resurrezione è il nostro unico e supremo bene.

Per questo confidiamo solo in te, che ci hai detto:

“Tutto ciò che chiederete al Padre nel mio nome ve lo darà”.

Da parte nostra, promettiamo e ci impegniamo a cercare in tutto

e con tutte le forze, nella vita e nell’apostolato, solo e sempre,

la tua gloria e la pace degli uomini.

Contiamo sul fatto che tu ci dia uno spirito buono, grazia, scienza

e i mezzi necessari per compiere la missione che ci hai affidato.

Per la tua immensa bontà, e secondo le esigenze della nostra vocazione specifica,

moltiplica i frutti del nostro lavoro spirituale, del nostro studio, del nostro apostolato e della nostra povertà.

Non dubitiamo di te, ma abbiamo paura della nostra incostanza e debolezza.

Per intercessione di nostra madre, Maria, accoglici quindi, Maestro buono,

con la stessa misericordia usata con i santi Apostoli,

affinché, imitandoli fedelmente in questa vita,

possiamo condividere con loro la gloria del cielo. 

Amen.

(Adattamento di una preghiera scritta dal beato Alberione) 

Tags:
consacrazionepreghiera
Top 10
See More