Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 07 Ottobre |
BVM “Regina delle vittorie”
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Il “Padre Nostro” di Dajana: la musica cristiana va sul palco di Sanremo

festival canzone cristiana sanremo

Facebook | Dajana d'Ippolito

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 01/02/22 - aggiornato il 01/02/22

Dal 3 al 5 febbraio, di pari passo al Festival della Canzone Italiana, ci sarà a Sanremo anche il Festival della Musica Cristiana. Una delle cantautrici protagoniste racconta il brano che presenterà

E’ uno dei brani più attesi: si intitola “Padre Nostro”, della cantautrice Dajana, e sarà presentato al Festival della Canzone Cristiana di Sanremo.

24 artisti

Stessi giorni, la città ligure ospiterà infatti due kermesse musicali. Dal 3 al 5 febbraio a Sanremo non andranno in scena solo i cantanti sul palco dell’Ariston, ma anche quelli di un altro Festival: quello della canzone cristiana. Sul palco dell’Auditorium di Villa Santa Clotilde, Opera Don Orione di Sanremo, saliranno 24 artisti per cantare emozioni, immagini e parole rivolte a Dio.

Dove vedere il Festival

In una sorta di staffetta musicale, il Festival farà da apripista a quello dell’Ariston, perché si terrà nel pomeriggio, dalle 14.30 alle 19.30. La kermesse canora ha dietro le spalle la direzione artistica di Fabrizio Venturi, vede come media partner Radio Vaticana e Vatican news e i canali televisivi Tele Padre Pio e Canale Italia seguiranno in diretta la tre giorni.

Il video di Dajana sul Festival della Canzone Cristiana di Sanremo.

“Non c’è rivalità”

«Gli orari non si sovrappongono e da parte dell’organizzazione non c’è la volontà di offrire un controfestival. Non c’è rivalità”, spiega ad Agensir (1 febbraio) Dajana D’Ippolito, in arte Dajana, la cantante tarantina che insieme a Erminio Sinni, vincitore del talent show The voice senior del 2020, presenta il brano dal titolo importante: “Padre nostro”.

Una notte di novembre

“Padre nostro”, spiega la cantautrice,  è nato «in una notte di novembre in cui ero al piano. Lì è nato l’incipit. Poi con la collaborazione di Eugenio Valente e di Erminio, il brano ha preso forma ma da un po’ la musica era dentro di me. Di solito le canzoni mi vengono così: per un po’ canticchio la melodia, in seguito arrivano le parole».

“Preghiera universale”

Il ‘Padre nostro’, prosegue Dajana, «è una preghiera veramente universale, un punto in cui si riesce a comprendere il messaggio che io e Erminio vogliamo trasmettere: siamo tutti, uomini e donne, sotto la stessa croce, siamo uniti dal Padre nostro che non fa differenze».

“Esiste un solo Padre”

Il messaggio di Gesù è questo, fa notare la cantautrice: «lui ama tutti, anche chi può apparire ai nostri occhi più disgraziato. È una cosa che dovremmo comprendere. A volte rischiamo di essere dei cattolici poco credibili e poco dentro le regole mentre il significato della venuta di Cristo è stata quella di affermare che esiste un solo Padre». 

Una liberazione inspiegabile

L’idea del brano, conclude Dajana, «è venuta da una liberazione che quasi non so spiegare. In più c’è il tocco di colui che chiamo il ‘sarto della mia musica’, Eugenio Valente, capace di cucire addosso degli arrangiamenti meravigliosi, molto moderni. È da ascoltare, bisogna seguire il Festival della Canzone Cristiana».

Clicca qui per andare sul sito del Festival della Canzone Cristiana.

Tags:
musica cristiana
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni