Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 23 Maggio |
San Desiderio da Genova
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Sant’Angela Merici, da orfana a madre spirituale di tanti

ANGELA MERICI

Père Igor-CC BY-SA 3.0-(modified)

Dolors Massot - Adriana Bello - pubblicato il 27/01/22

La santa ha fondato le Orsoline, prima congregazione femminile dedicata all'insegnamento

Angela Merici è stata una religiosa italiana che nel XV secolo ha fondato un ordine femminile intitolato a Sant’Orsola.

Quando Angela aveva 10 anni, lei e i suoi fratelli rimasero orfani, venendo allevati da uno zio facoltoso nel nord Italia.

La sorella maggiore morì all’improvviso senza ricevere i sacramenti, cosa che la segnò profondamente.

Da adolescente, Angela divenne terziaria francescana e visse in grande austerità, rifiutando tutti i benefici e i lussi di cui aveva goduto in precedenza.

Si dedicò a insegnare il catechismo ai poveri, e durante una visita a Roma incontrò Papa Clemente VII, che le chiese di farsi carico di alcune infermiere. Lei gli parlò tuttavia di una visione che aveva avuto in cui Gesù le chiedeva di formare una società femminile, per cui aveva creato una sorta di noviziato informale.

Il Pontefice le concesse di farlo formalmente, e Angela ebbe una visione di Sant’Orsola, decidendo quindi di chiamare la sua compagnia delle Orsoline. Il gruppo iniziale, di 28 religiose, si incaricava di educare nella fede le bambine (soprattutto di scarse risorse) e di prendersi cura dei malati.

Nel 1544, quattro anni dopo la morte di Angela, Papa Paolo III le riconobbe, e nel 1565 le religiose si organizzarono come congregazione.

La finalità delle Orsoline era condurre una vita di perfezione nel mondo e insegnare le vie del Signore a bambine e adolescenti, soprattutto povere. Sarebbe stato il primo ordine femminile dedicato all’insegnamento.

Sant’Angela Merici è patrona delle malattie corporali, dei malati, delle persone disabili e di chi ha perso i genitori.

Preghiera

Signore, mia via e speranza,

accogli il mio cuore,

la mia libertà e la mia volontà,

tutto il mio agire e il mio pensare.

Signore, ti offro tutto ciò che ho,

offro ai tuoi piedi tutto il mio essere,

accoglilo, ti prego.

Non merito nulla da te.

Illumina il mio cuore,

perché non ti offenda mai.

Rafforza il mio spirito,

perché non si allontani mai dal tuo volto,

perché non mi separi mai da te.

Amen.

Tags:
santi e beati
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni