Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 01 Ottobre |
Santa Teresa di Gesù Bambino e del Volto Santo
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Come stiamo nuocendo ai nostri figli creando una cultura narcisistica

SPOILED

sergey causelove - Shutterstock

Jim Schroeder - pubblicato il 19/01/22

Una psicologa infantile scrive che i giovani d'oggi allevati a credere “che il mondo giri intorno a loro” soffrono di narcisismo e mancano dell'empatia necessaria per essere membri di una società sana


Nel 2016, uno dei principali ricercatori sull’empatia del mondo, la dottoressa Michelle Borba, ha pubblicato un libro intitolato Unselfie: Why Empathetic Kids Succeed in Our All-About-Me World, che si apriva con una nozione semplice ma ben fondata: l’empatia è fondamentale per ottenere risultati positivi, sia per i giovani che per le persone di altre fasce d’età.

I benefici dell’empatia

A differenza di certi tratti innati, come l’intelligenza, gli studi hanno rilevato ripetutamente che l’empatia può e dev’essere insegnata, e che il suo aumento fa migliorare anche individui e comunità.

I ricercatori hanno rilevato ripetutamente che la capacità di “mettersi nei panni degli altri” influisce su salute, felicità, ricchezza, soddisfazione nelle relazioni, comportamenti sociali e perfino resilienza. È anche uno strumento efficace contro bullismo, pregiudizio e aggressioni.

Ancora, si è scoperto che è un elemento in grado di predire risultati positivi, come il punteggio dei test di matematica, e le capacità legate al pensiero critico. Come si legge nel libro, la Harvard Business Review ha perfino definito l’empatia uno degli “ingredienti essenziali per il successo a livello di leadership e performances di livello eccellente”.

L’aumento del narcisismo

Nonostante le grandi promesse dell’empatia, il libro sottolinea le notizie negative relative alla situazione attuale. Visto che il dizionario di Oxford ha definito “selfieParola dell’Anno 2014 (con l’utilizzo del termine aumentato del 17.000% in un anno), è chiaro che viviamo in un’epoca narcisistica.

Come ha sottolineato la Borba, questo ha creato “la razza più presuntosa, competitiva, concentrata su di sé e individualistica che si sia mai registrata”. In quella che ha descritto come “sindrome da selfie”, l’esperta ha sottolineato quattro ragioni principali per cui dovremmo tutti preoccuparci.

La prima è che le prove indicano un aumento significativo del narcisismo tra gli studenti universitari, e che gli adolescenti sono del 40% meno empatici rispetto a trent’anni fa. La seconda ragione è che sono stati documentati evidenti aumenti di crudeltà e bullismo tra i coetanei, spesso online, con uno studio che indica un aumento del 52% in un periodo di appena quattro anni.

In terzo luogo, gli esperti hanno notato aumenti nei comportamenti basati su tradimento e imbroglio e una diminuzione del ragionamento morale.

La Borba indica infine che la nostra “cultura basata su forti pressioni” è direttamente collegata

a un’epidemia sanitaria tra giovani e giovani adulti. Oggi il 20% dei giovani soddisfa durante la propria vita i criteri di un disordine di salute mentale. I nostri giovani possono essere brillanti e sicuri di sé, ma oltre ad essere più narcisisti “sono anche più concentrati su se stessi, più tristi e stressati”.

  • 1
  • 2
Tags:
genitori e figlinarcisismo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni