Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 05 Ottobre |
Santa Faustina Kowalska
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Il consiglio perfetto di Santa Giovanna Francesca di Chantal per i genitori

WEB3-Johanna_Franziska_von_Chantal-FAMILY-WIKI-SHUTTERSTOCK.jpg

Public domain | Shutterstock

Theresa Civantos Barber - pubblicato il 15/01/22

“Sii coraggiosa, figlia carissima”, ha scritto la santa madre di quattro figli

Le parole dei santi sembrano spesso valicare spazio e tempo per parlare direttamente al nostro cuore. È quello che ho provato quando ho letto una lettera che Santa Giovanna Francesca di Chantal ha scritto alla figlia.

La santa aveva superato i cinquant’anni ed era superiora di un ordine religioso quando scrisse la lettera, ma non aveva dimenticato cosa significasse essere una madre.

Nella sua lettera, parlava direttamente dello stato della figlia, e attraverso di lei a tutti i genitori ansiosi.

1State tranquilli sulla sicurezza e il futuro dei vostri figli

La santa inizia affrontando le ansie della figlia sul futuro dei suoi bambini:

Sei troppo attaccata alle cose di questa vita e te le prendi troppo a cuore. Di cosa hai paura? Del fatto che avere tanti figli ti privi dei mezzi per curarli ed educarli in base alla loro nascita e alla tua ambizione? Non preoccuparti di queste cose, te ne prego, perché fai torto alla Provvidenza di Colui che te li dà, e che è abbastanza buonoo e ricco per nutrirli e provvedere a loro come giova alla Sua gloria e alla loro salvezza. È tutto quello che dovremmo desiderare per i nostri figli…

Quando ci preoccupiamo per i nostri figli e per il loro futuro, Santa Giovanna ci ricorda di volgere il cuore alla fiducia in Dio, che ama i nostri figli più di noi e se ne prenderà cura.

2Dedicate le vostre energie ad essere bravi genitori

Anziché preoccuparsi in modo superfluo per il futuro, dice Santa Giovanna, bisogna impiegare tutti quegli sforzi per essere il miglior genitore possibile. Riversate tutte le vostre energie sui vostri figli piuttosto che preoccuparvi per cose che potranno accadere o meno.

Ora, mia carissima figlia, guarda con amore tutte quelle piccole creature che Dio ti ha affidato, che ti ha dato; prenditi cura di loro, amale teneramente e allevale non nella vanità, ma nel timor di Dio. Facendo questo, e lasciando con fiducia tutte le tue ansie alla divina Provvidenza, vedrai quanto questa provvederà in modo dolce e tenero a tutto, per poter avere una buona ragione per benedirla e confidarvi pienamente”.

3Collaborate con il vostro coniuge per costruire una famiglia felice

Santa Giovanna incoraggiava infine la figlia a usare il suo tempo e le sue energie per gestire bene la famiglia insieme al marito. Il nostro tempo è speso meglio quando si lavora diligentemente a quello che dovremmo fare oggi piuttosto che preoccupandosi per il futuro.

Accetta il mio consiglio, carissima figlia, e gettati in queste braccia sicure: servi Dio, metti da parte la vanità, vivi in perfetta armonia con tuo marito, che Dio ti ha donato, interessati al buon governo della tua casa, sii attiva e diligente nell’applicarti a questo lavoro, e inizia d’ora in poi a vivere secondo i modi e i costumi di una vera madre….

Sii coraggiosa, figlia carissima; impiega il tuo tempo e la tua mente non nel preoccuparti e nell’essere ansiosa per il futuro, ma nel servire Dio e la tua famiglia, perché questa è la volontà divina. Agisci in questo modo e vedrai quante benedizioni riceverai”.

Le parole di Santa Giovanna “Sii coraggiosa, figlia carissima” rivelano quanto comprendesse bene le dure realtà della maternità. Il mio club di lettura ha letto di recente una selezione degli scritti di Santa Giovanna, e questa lettera ci è sembrata particolarmente rilevante per la nostra vocazione.

“Leggere la lettera di Santa Giovanna alla figlia sposata è stato fonte di ispirazione per me come madre di tre figli”, ha detto Elizabeth, uno dei membri del club. “Raramente il consiglio di un santo mi ha motivato nella mia vocazione di moglie, madre e casalinga”.

“Leggo la sua lettera ogni mattina perché mi ricorda che la nostra chiamata come madri è ordinata da Dio, ed Egli provvederà a noi mentre compiamo la Sua opera”. Amen!

Tags:
genitori e figlimaternità
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni