Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 17 Gennaio |
Sant'Antonio del deserto
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Come difendersi dagli attacchi demoniaci?

Public domain

Philip Kosloski - pubblicato il 08/01/22

Se vi sentite circondati da forze spirituali malevole, ecco qualche modo per difendervi

Nella sua Lettera agli Efesini, San Paolo ha scritto: “Il nostro combattimento infatti non è contro sangue e carne, ma contro i principati, contro le potenze, contro i dominatori di questo mondo di tenebre, contro le forze spirituali della malvagità, che sono nei luoghi celesti” (Ef 6, 12). L’apostolo ammetteva che siamo spesso assaliti da spiriti demoniaci, e dobbiamo essere pronti a combatterli.

Se la lotta spirituale può spaventare alcuni, la buona notizia è che la nostra forza non deriva da noi, ma da Gesù Cristo. Solo Dio può assicurarci la vittoria, e lasciati a noi stessi cadremmo sicuramente.

Gli esorcisti raccomandano una serie di modi per difendersi dagli attacchi demoniaci. Uno dei più comuni richiede uno sforzo per accostarsi ai sacramenti della Confessione e dell’Eucaristia.

Il modo più comune in cui un demonio può farci del male è attraverso lo stato abituale del peccato mortale. Più ci allontaniamo da Dio attraverso il peccato, più siamo suscettibili agli attacchi del demonio. Anche i peccati veniali possono rovinare il nostro rapporto con Dio ed esporci gli assalti del nemico.

La confessione dei peccati è quindi il modo principale che abbiamo per porre fine alla nostra vita di peccato e metterci su una nuova strada. Non è una coincidenza che il diavolo abbia cercato inesorabilmente di spaventare San Giovanni Maria Vianney perché non ascoltasse le Confessioni dei peccatori incalliti. Vianney sapeva che un grande peccatore stava arrivando in città se il diavolo lo molestava la notte prima. La Confessione ha un potere e una grazia tali che il diavolo deve allontanarsi da una persona che si accosta a quel sacramento.

Insieme alla Confessione, il sacramento della Santa Eucaristia è ancora più potente nell’allontanare l’influenza del diavolo. Ciò è perfettamente comprensibile, perché la Santa Eucaristia è la presenza reale di Gesù Cristo, e i demoni non hanno alcun potere di fronte a Dio.

Un altro modo per essere protetti dagli attacchi demoniaci è rendere la preghiera un’abitudine e attenersi a una vita di preghiera coerente. Questo mette una persona in uno stato quotidiano di grazia e in rapporto con Dio. Una persona che conversa regolarmente con Dio non dovrebbe mai aver paura del diavolo.

Satana e i suoi tirapiedi possono spaventarci, e l’oscurità del mondo può spesso provocarci ansia, ma se rimaniamo vicini a Dio non abbiamo nulla da temere.

Se Dio è con noi, chi è contro di noi?

(Romani 8, 31)
Tags:
confessionedemonio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni