Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 28 Settembre |
San Venceslao
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Santa Genoveffa Torres, l’“angelo della solitudine”

GENOVEVA

Aleteia

Dolors Massot - pubblicato il 04/01/22

Disabile fin dai 13 anni, è nota soprattutto per aver fondato un ordine religioso per assistere le donne sole

Santa Genoveffa Torres è nata ad Almenara (Castellón, Spagna) il 3 gennaio 1870 ed è morta il 5 gennaio 1956.

È stata una religiosa, e ha fondato l’Istituto delle Suore del Sacro Cuore di Gesù e dei Santi Angeli (Instituto de las Hermanas del Sagrado Corazón de Jesús y de los Ángeles),

che ha la missione di aiutare le donne.

A 8 anni è rimasta orfana di padre e ha perso quattro fratelli. Ha lavorato come domestica, ma a 13 anni è apparso un tumore e le è stata amputata una gamba. Da allora ha avuto bisogno delle stampelle per spostarsi.

Nel 1885 il suo corpo si è riempito di piaghe, ed è stata trasferita nella Casa della Misericordia di Valencia, gestita dalle Carmelitane della Carità.

Lì ha scoperto la sua vocazione religiosa, e nove anni dopo ha chiesto di entrare nell’Ordine Carmelitano, ma non le è stato permesso per via della sua disabilità.

Genoveffa ha capito che il cammino che Dio le chiedeva era nuovo nella Chiesa. Nel 1911 ha fondato la Società Angelica per donne sole, in cui ciascuna apportava ciò che poteva. L’iniziativa si è diffusa in Spagna, e nonostante la sua disabilità madre Genoveffa non ha mai smesso di viaggiare.

Nel 1953, la sua opera è stata riconosciuta da Roma con carattere universale come Suore del Sacro Cuore di Gesù e dei Santi Angeli.

Madre Genoveffa è nota come “l’angelo della solitudine”, ed è patrona delle persone disabili.

È stata canonizzata da Papa Giovanni Paolo II il 4 maggio 2003 a Madrid.

Preghiera

“O Dio, che hai donato alla religiosa Santa Genoveffa Torres Morales innumerevoli grazie scegliendola come strumento fedele per combattere la solitudine in cui vivono molti esseri umani, fa’ che io sappia trasformare tutti i momenti e le circostanze della mia vita in occasioni per amarti e servire con allegria e semplicità la Chiesa e gli altri, illuminando i cammini del mondo con la luce della fede e dell’amore. Degnati di concedermi per sua intercessione il favore che ti chiedo… Per Gesù Cristo Nostro Signore. Amen”.

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria.

Tags:
donnesanti e beatisolitudine
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni