Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 29 Settembre |
Santi Arcangeli
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Cos’è l’annuncio cristiano? Ridestare continuamente il desiderio di Gesù

BABY JESUS, SKY, HAND

Antoine Mekary | Godong

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 03/01/22

Il Cristianesimo è lasciare il noto per il Mistero, è seguire Qualcuno che ci mette in discussione e ridesta le domande che abbiamo nel cuore.

Vangelo di martedì 4 gennaio 2022

Il giorno dopo Giovanni stava ancora là con due dei suoi discepoli e, fissando lo sguardo su Gesù che passava, disse: «Ecco l’agnello di Dio!». E i due discepoli, sentendolo parlare così, seguirono Gesù. Gesù allora si voltò e, vedendo che lo seguivano, disse: «Che cercate?». Gli risposero: «Rabbì (che significa maestro), dove abiti?». Disse loro: «Venite e vedrete». Andarono dunque e videro dove abitava e quel giorno si fermarono presso di lui; erano circa le quattro del pomeriggio.
Uno dei due che avevano udito le parole di Giovanni e lo avevano seguito, era Andrea, fratello di Simon Pietro. Egli incontrò per primo suo fratello Simone, e gli disse: «Abbiamo trovato il Messia (che significa il Cristo)» e lo condusse da Gesù. Gesù, fissando lo sguardo su di lui, disse: «Tu sei Simone, il figlio di Giovanni; ti chiamerai Cefa (che vuol dire Pietro)».

(Giovanni 1,35-42)

Giovanni stava ancora là con due dei suoi discepoli e, fissando lo sguardo su Gesù che passava, disse: «Ecco l’agnello di Dio!». E i due discepoli, sentendolo parlare così, seguirono Gesù.

Se volessimo cercare la definizione più bella di evangelizzazione la potremmo trovare proprio in questi versetti del vangelo di Giovanni. La potenza della descrizione che ne fa l’evangelista rende l’idea di ciò che è davvero l’annuncio cristiano. Le parole di Giovanni Battista non imprigionano i suoi discepoli, non li trattengono in quei malati sensi di colpa che tante volte le persone carismatiche volontariamente e involontariamente suscitano in chi le segue.

Le parole di Giovanni ridestano nel cuore dei suoi discepoli il desiderio di Gesù. E questo desiderio è così potente che possono congedarsi anche dal loro primo maestro, Giovanni. Basterebbero questi versetti a metterci seriamente in un atteggiamento di verifica, di esame di noi stessi e delle nostre esperienze ecclesiali. Una Chiesa è tale solo se è Cristocentrica. E il Cristocentrismo nasce dal fatto che chi si mette alla sequela di Gesù lo si riconosce dalle domande che si porta nel cuore, dalla capacità di interrogarsi, di mettersi in discussione, di lasciare il certo per il Mistero, di ricercare Qualcuno più che qualcosa.

L’idolatria infatti è sempre cercare “qualcosa” che ci rassicuri, il cristianesimo invece è abbandonare questo tipo di rassicurazione per metterci invece alla sequela di “Qualcuno” che non ci offre una casa ma un’esperienza:

Gesù allora si voltò e, vedendo che lo seguivano, disse: «Che cercate?». Gli risposero: «Rabbì (che significa maestro), dove abiti?». Disse loro: «Venite e vedrete».

Tags:
dalvangelodioggi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni