Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 17 Gennaio |
Sant'Antonio del deserto
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Il rosario per la conversione del mondo e di chi è lontano da Dio

Antoine Mekary | Aleteia

Marzena Wilkanowicz-Devoud - pubblicato il 29/12/21

Scoprite la potenza del rosario per la conversione del mondo composto in risposta agli appelli della Vergine Maria a pregare per quanti sono lontani da Cristo. Una vera preghiera di fiducia nella misericordia di Dio, il quale desidera che nessuno si perda.

«Pregate! Pregate molto e fate sacrifici per i peccatori!». Queste parole della Vergine di Fatima, rivolte ai tre pastorelli Lucia, Francesco e Giacinta, sono un appello urgente alla preghiera per la conversione del mondo. Esso riecheggia la medesima domanda trasmessa nelle apparizioni a Bernadette a Lourdes e a Mélanie e Maximin a La Salette. 

Come ha spiegato Giovanni Paolo II nella sua omelia in occasione della beatificazione di Giacinta e Francesco, il 13 maggio 2000, quell’appello ripetuto da Maria tocca il cuore dell’Evangelo, poiché Cristo è venuto non per i sani ma per salvare i peccatori: 

Dio vuole che nessuno si perda; per questo, duemila anni fa, ha mandato suo Figlio sulla terra per «cercare e salvare quel che era perduto» (Lc 19,10). 

Egli ci ha salvati mediante la sua morte sulla croce. Nessuno renda vana quella Croce! Nella sua sollecitudine materna, la Santissima Vergine è venuta qui, a Fatima, per domandare agli uomini di «non offendere Dio, nostro Signore, il quale è stato già molto offeso». È il dolore di madre che la spinge a parlare: è in gioco il destino dei suoi figli. Per questo la Madonna chiese ai pastorelli: 

Pregate, pregate molto e fate sacrifici per i peccatori; tante anime finiscono all’inferno perché nessuno prega e si sacrifica per loro. 

Il rosario per la conversione del mondo risponde a quell’appello esplorando il senso della preghiera per quanti non hanno incontrato Gesù nella loro vita. 

1Il suo aspetto

Il rosario per la conversione del mondo utilizza la corona tradizionale, cioè quella che comprende cinque decine di grani per le Ave Maria, precedute ciascuna da un grano a parte per il Padre Nostro. Lì dove il primo e l’ultimo di questi grani separati sono intesi parte una terza branca di grani per tre Ave Maria, un Padre Nostro e un crocifisso. 

2La sua storia

Non si sa chi abbia composto il rosario per la conversione del mondo, ma certamente lo ha fatto in risposta ai messaggi della Vergine nelle apparizioni de La Salette del 1846, di Lourdes del 1858 e di Fatima del 1917… e altrove nel mondo. L’impressione che si ha dello stile delle sue preghiere è che esse siano state composte in questo stesso arco di tempo. 

3Perché pregarlo?

Pregare il rosario per la conversione del mondo significa avere fiducia nella misericordia di Dio. Significa credere che la Salvezza sia offerta a tutti e dunque mai dubitare che la conversione sia sempre possibile. Se la Vergine Maria chiede di pregare per i peccatori è perché conosce la potenza della preghiera, in particolare di quella dei bambini. Certamente, la conversione non riguarda soltanto quelli che sono lontani da Dio: essa riguarda anche ogni persona credente che nella preghiera ritrova e alimenta il desiderio di camminare verso di Lui, cioè verso il Cielo, vera casa di Dio che tutti desidera raggiungere. 

4Come pregarlo?

Si comincia anzitutto col segno della croce. Poi, sul crocifisso, si recita il Credo, per tutte le persone che non hanno avuto la grazia di ricevere la Parola di Cristo. Sui due primi grani si recitano dei Gloria al Padre. Sul primo grano del gruppo di tre si recita un Padre Nostro per la conversione del mondo. Sul secondo si prega un’Ave Maria. Sul terzo si recita il Salve Regina per onorare Dio Padre con l’esaltazione di Maria, ovvero perché Egli ha scelto di onorarla con il titolo di “Regina del Cielo e Mediatrice di Grazia”. Sulla medaglia centrale si recita la seguente preghiera: 

O Santa Madre, mi unisco a Voi ai piedi della croce del Vostro Figlio per implorare misericordia e conversione per le anime del mondo. Con Voi, offro le piaghe di Vostro Figlio Gesù al Nostro Padre, in riparazione dei peccati passati, presenti e futuri del mondo. 

Su ogni grano delle decine si dice questa invocazione: 

Attraverso il Cuore afflitto, sanguinante e immacolato di Maria, e in unione con le sofferenze di suo Figlio Gesù, sulla croce, imploro dal Padre la grazia della conversione del mondo. 

Su ciascuno dei grani singoli si recita un’Ave Maria in ricordo delle lacrime di dolore di Maria. Dopo ogni Ave Maria bisogna dire: 

Santa Madre Maria, Mediatrice di grazia, ottenete da Dio per noi la conversione del mondo. 

Poi si recitano tre Gloria al Padre in onore della Santissima Trinità. Infine si termina il rosario recitando il Salve Regina

5Bruce Springsteen e la Vergine Maria

La leggenda americana del rock, Bruce Springsteen – 150 milioni di dischi all’attivo in mezzo secolo di carriera – è venuta su in una fervente fede cattolica: 

La mia famiglia – disse un giorno al pubblico venuto ad assistere a uno dei suoi concerti – viveva a due passi dalla chiesa cattolica e dal convento delle suore di Santa Rosa da Lima. Sono cresciuto letteralmente circondato da Dio. 

Con l’album Devils & Dust, e in particolare con la canzone Jesus was an Only Son, del 2005, Springsteen ha ritrovato un’autentica ispirazione religiosa. Vi si parla di Maria, madre di Gesù, colei che cammina di fianco al figlio «sulla strada in cui si versava il suo sangue». 

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
apparizioni marianeconversionefatimalourdesmadonna di fatimapenitenzarosario
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni