Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 28 Settembre |
San Venceslao
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

Babbo Natale scambia la slitta con una gru per arrivare in ospedale

PERU

Ernesto BENAVIDES / AFP

Adriana Bello - pubblicato il 24/12/21

Un comico peruviano vuole offrire un po' di gioia e speranza nella pandemia

Molti bambini dovranno passare il Natale in ospedale per l’aumento dei contagi da coronavirus. Non potranno godersi né una bella cena in famiglia né lo scambio di regali, che pur non essendo l’aspetto più importante è sempre atteso con ansia.

Tutto questo ha colpito il comico peruviano Paúl Suárez, che ha deciso di portare un po’ di gioia ai piccoli ricoverati nella struttura Villa Panamericana di Lima, una costruzione che in origine doveva servire a ospitare gli sportivi che partecipavano ai Giochi Panamericani del 2019 e attualmente è invece un ospedale l’emergenza che assiste i malati di Covid-19.

Per riuscire nel suo intento, Suárez ha contato sull’aiuto dei pompieri locali, che gli hanno fornito una scala telescopica, con cui è potuto arrivare anche ai piani più alti e consegnare doni attraverso la finestra delle stanze.

Suárez è noto come il “Babbo Natale peruviano”. Stavolta, oltre all’abito con disegni tipici del suo Paese, si è messo una mascherina sulla barba per distribuire i regali che ha tirato fuori dal suo sacco il 14 dicembre.

“Abbiamo fatto un saluto speciale di incoraggiamento per Natale a tutte le famiglie che si stanno riprendendo a poco a poco”, ha detto ad AFP.

Medici e infermieri intonavano canti natalizi e ballavano mentre Babbo Natale distribuiva i doni.

La struttura ospita 126 bambini e adolescenti. Anche se i loro sintomi sono fortunatamente lievi, hanno dovuto essere ricoverati perché anche i genitori hanno contratto il virus.

Tags:
comicocoronavirusospedaleperù
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni