Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 07 Dicembre |
Sant'Ambrogio
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

Quando Maria von Trapp affrontò l’aborto e Hitler

Maria von Trapp

Public Domain

Mark Haas - pubblicato il 21/12/21

L'eroina di “Tutti insieme appassionatamente” ha affrontato molte sfide quando la famiglia ha lasciato l'Austria natale. La fede di Maria e l'amore della sua grande famiglia hanno riempito le giornate di gioia malgrado le circostanze

Come risolvere un problema come Maria? L’eroina del musical del 1965 Tutti insieme appassionatamente, la baronessa Maria Augusta von Trapp, era davvero una persona affascinante. Gli eventi narrati nel film non sono che un breve capitolo dell’incredibile vita di Maria, del marito Georg e dei loro 10 figli. Nel corso della sua esistenza, tra le altre prove Maria ha affrontato l’aborto e Adolf Hitler.

La prima nemesi è stata Adolf Hitler. I von Trapp hanno vissuto in Austria per un periodo anche dopo l’invasione nazista. I nazisti strinsero la morsa sulla cultura austriaca sostituendo canzoni folcloristiche, costumi e statue con immagini di Hitler e bandiere con la svastica, l’immagine che Maria chiamava “il ragno nero”.

Nelle loro scuole, i bambini von Trapp videro avvicendarsi nuovi insegnanti “del partito”. Nel suo libro, The Story of the Trapp Family Singers, Maria scrisse:

“I bambini tornavano a casa da scuola dicendo che questo o quell’insegnante non c’era più, nuovi insegnanti, perfino un nuovo preside… [ai bambini veniva detto di] non menzionare mai a casa quello che avevano imparato a scuola adesso… Quanto poteva andare avanti questa situazione?”

Poco dopo, Maria e Georg decisero di lasciare la loro patria. Nel film, la famiglia von Trapp progetta di fuggire attraverso le montagne dall’Austria invasa dai nazisti. In realtà, la famiglia partì in modo meno drammatico imbarcandosi su una nave per New York City. Prima di lasciare l’Austria, però, Maria e Georg incontrarono il Führer. Mentre pranzavano a Monaco, i von Trapp scoprirono di essere seduti proprio accanto ad Adolf Hitler. 

Ricordava Maria:

“’Guarda! Il Führer! Nel tavolo accanto!’ E così era. Nel tavolo vicino sedeva il Führer del popolo germanico, circondato da sei o otto S.S.. Stavano tutti bevendo birra, Hitler succo di lampone, perché una delle sue innumerevoli virtù era il fatto di non toccare alcool, come anche di non mangiare carne. Per i quaranta minuti successivi abbiamo avuto un’opportunità eccellente di guardare il Messia del Terzo Reich… Non si poteva però rimanere a lungo. Sapendo chi era, era troppo deprimente”.

Non molto tempo dopo questo incontro, la banca dei von Trapp collassò, e la famiglia perse tutta la sua immensa ricchezza. Si lasciarono tutto alle spalle recandosi in America con ben poco denaro in tasca. L’ampia famiglia li aiutò ad attraversare quel periodo difficilissimo. Maria rifletté: “Qualunque giorno sia, diventa una festa solo per quell’affetto autentico di cui una grande famiglia è una vera centrale elettrica”.

Come si vede nel film, Maria adottò i suoi sette figliastri. Lei e Georg ne ebbero poi altri tre. Andarono in America insieme a un sacerdote, che celebrava ogni giorno la Messa e la benedizione serale con tutta la famiglia. La difficile situazione economica costrinse la famiglia a modificare radicalmente il suo stile di vita, ma Maria divenne paradossalmente piena di gioia. In mezzo alle complicazioni economiche, suo marito una volta commentò: “Come fai? Ti comporti come se avessi un milione di dollari”. “Oh, molto di più”, replicò lei. “Ho appena scoperto che non eravamo davvero ricchi, avevamo solo molto denaro. È per questo che non potrò mai essere povera”.

Fu in quel periodo di incertezza che Maria rimase incinta. Iniziò subito a sperimentare forti dolori alla schiena, e andò da uno specialista. Raccontava così la sua visita:

“’Sua moglie non potrà avere altri figli’, disse a mio marito; ‘almeno finché i suoi reni non saranno tornati alla normalità. Hanno entrambi gravi infezioni… Il bambino dev’essere rimosso subito, ovviamente’. Questo mi fece indignare. ‘Cosa intende con ‘ovviamente’? Non è ovvio affatto. Anzi, è del tutto fuori discussione – siamo cattolici’. Il medico sembrava seriamente preoccupato. ‘Il bambino non nascerà vivo, questo glielo posso assicurare’”.

Maria andò avanti nell’unico modo che conosceva, con fervide preghiere. Diceva: “Carissima beata Madre, aiuutami. Fa’ che a questo bambino non accada nulla”.

Quando arrivò il momento della nascita, la famiglia pregò insieme durante il parto.

“La famiglia si riunì nel salotto, recitando il Rosario ad alta voce. Poi tutti cantarono degli inni, per tornare a pregare di nuovo. Dopo il travaglio, il bambino arrivò. Stringevo fortissimo la mano di Georg, e il tempo sembrava essersi fermato. Poi ho sentito un piccolo squittio… In quel momento si sentì da sotto una vera corale: ‘Ora ringraziamo tutti il nostro Dio… perché è un maschietto!’… Le previsioni del dottore si rivelarono sbagliate, e Johannes sembrava proprio un bel bambino americano”.

Maria offriva incoraggiamento alle future mamme raccontando il momento in cui aveva saputo del principale fornitore di aborto negli Stati Uniti:

“Molti anni dopo, ho saputo di Planned Parenthood e del controllo delle nascite per salvaguardarsi dai bambini indesiderati. Posso dire che Johannes non era stato esattamente pianificato per quel momento, e per quanto riguarda il fatto di essere desiderato, avrei detto volentieri molte volte ‘Ti dispiacerebbe essere così gentile di aspettare giusto sei mesi?’… Se bisogna pianificare, perché non lo facciamo fare a Lui? Guardando ora indietro, so che Lui ha scelto l’unico momento giusto per l’arrivo di Johannes”.

La famiglia von Trapp ha riscosso grande successo con molti tour negli Stati Uniti e all’estero. Alla fine ha comprato una fattoria a Stowe, nel Vermont, e ha costruito la casa con le proprie mani. I von Trapp hanno scalato davvero ogni montagna di un mondo travagliato, ma con l’amore reciproco sono riusciti a realizzare il proprio sogno.

“Qualsiasi sbaglio possa essere stato commesso, piccolo o grande, qualunque tipo di nubi possa offuscare l’orizzonte, l’amore supererà tutto”.

Maria Augusta Trapp

Tags:
abortohitler
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni