Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 23 Maggio |
San Desiderio da Genova
Aleteia logo
Cultura
separateurCreated with Sketch.

Video di Natale: nessun nonno dovrebbe stare solo

CHRISTMASS SHORT FILM

YouTube

Catholic Link - pubblicato il 18/12/21

Teniamo presenti le parole “Io sono con te tutti i giorni” (cfr. Mt 28,20) e facciamo sì che nessun genitore o nonno le dimentichi.

di Nory Camargo

Trascorrere il Natale da soli non è probabilmente nei piani di nessuno, ma cosa succede se non c’è altra opzione? Cosa succede quando siamo anziani e il resto della famiglia non può venire a trovarci o semplicemente non abbiamo una famiglia?

E se siamo rimasti soli perché le nostre azioni hanno allontanato tutti? E se la verità è che nessuno è entusiasta all’idea di passare le feste con noi?

Il corto animato che condividiamo oggi si intitola Stella, ed è stato realizzato da Re-engagecome campagna per aumentare la consapevolezza sulla solitudine degli anziani a Natale.

È molto toccante, e credo che sia anche necessario. Molti nonni sono semplicemente dimenticati, scartati dalle famiglie come se si trattasse di un oggetto.

Anche se è difficile da credere, la verità è sono milioni le persone che trascorrono da sole non solo il Natale, ma la maggior parte del tempo.

La solitudine che fa male

Pensare che una volta siamo stati giovani, avventurosi e indipendenti e che ora da soli non riusciamo neanche a vestirci è dura, molto dura.

Dimentichiamo che siamo tutti in cammino verso la vecchiaia. Ci siamo mai soffermati a pensare a come ci piacerebbe viverla?

Quando i nostri genitori o i nostri nonni sembrano mettere a dura prova la nostra pazienza, pensiamo al fatto che anche noi un giorno saremo anziani?

Come ci piacerebbe essere trattati? Cosa stiamo facendo ora per raccogliere buoni frutti? Perché ci trattino bene, sentano la nostra mancanza, abbiano pazienza con noi, ci consolino, ci esortino e ci amino per quello che siamo.

Quanto è facile ignorare l’idea di invecchiare, e quanto è facile anche pensare che questo toccherà anche a noi, che la solitudine busserà alla nostra porta!

Amiamo e accompagniamo i nostri genitori e nonni

Se avete la gioia di avere ancora genitori o nonni, fate sì che in questo Natale si sentano più amati che mai!

Indipendentemente dalle loro limitazioni, includeteli nelle vostre attività, rendeteli partecipi delle decisioni che si prendono in queste occasioni.

Non li lasciate seduti in un angolo della sala, senza nessuno che parli con loro o li guardi. Hanno la vostra stessa voglia di parlare, ridere e divertirsi.

Un giorno non ci saranno più, e soffriremo per questo. Ci sembrerà che il Natale non sia uguale senza di loro, e vorremo poterli avere ancora indietro anche solo per una sera.

“Il Signore conosce ognuna delle nostre sofferenze di questo tempo. Egli è accanto a quanti vivono l’esperienza dolorosa di essere messi da parte; la nostra solitudine – resa più dura dalla pandemia – non gli è indifferente.

Una tradizione narra che anche San Gioacchino, il nonno di Gesù, fu allontanato dalla sua comunità perché non aveva figli; la sua vita – come quella della sua sposa Anna – era considerata inutile.

Ma il Signore gli mandò un angelo per consolarlo. Mentre egli, rattristato, rimaneva fuori dalle porte della città, gli apparve un inviato del Signore per dirgli: “Gioacchino, Gioacchino! Il Signore ha esaudito la tua insistente preghiera”.

Papa Francesco, Giornata Mondiale dei Nonni e degli Anziani.

Teniamo presenti le parole “Io sono con te tutti i giorni” (cfr. Mt 28,20) e facciamo sì che nessun genitore o nonno le dimentichi.

Qui l’articolo originale pubblicato su Catholic Link.

Tags:
anzianinatalenonni
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni