Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 23 Maggio |
San Desiderio da Genova
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

Romina Power: dopo la scomparsa di Ylenia riuscii a riposare pregando il Rosario

Singer-Romina-Power

WOLFRAM KASTL / DPA / DPA PICTURE-ALLIANCE VIA AFP

Silvia Lucchetti - pubblicato il 09/12/21

Romina Power in una recente intervista ha parlato della sua devozione a Maria e di quel che fece dopo la scomparsa della figlia: "sono andata in un monastero a New Orleans ed ho chiesto se avessero un Rosario. (...) Recitandolo ho finalmente trovato una pace che mi permettesse di dormire, oltre alla consapevolezza che (...) il bene vince sul male. Sempre".

Sull’ultimo numero del settimanale Maria con te troviamo una sobria ma intensa intervista a Romina Power centrata sulla sua grande devozione alla Vergine.

shutterstock_1648803370.jpg

Romina Power: il matrimonio con Albano e la nascita dei 4 figli

70 anni compiuti lo scorso 3 ottobre, Romina – famosissima cantante, attrice e personaggio dello spettacolo televisivo,  figlia di due grandi star di Hollywood: Tyrone Power e Linda Christian – giungeva alla ribalta delle cronache il 26 luglio 1970 quando, poco più che 18enne, sposava un giovane e promettente cantante, Albano Carrisi, figlio di contadini pugliesi, nella chiesa di S. Caterina a Cellino S. Marco.

La scelta di Romina Power, inizialmente non approvata dalla madre, si rivelò invece azzeccata: l’intesa con Albano fu profonda e felice sia come coppia nuziale che artistica, e dal matrimonio sono nati 4 figli: Ylenia, Yari, Cristel e Romina jr.

La scomparsa di Ylenia

Sempre ammirati per la loro sintonia nella vita e nello spettacolo, la loro unione si è interrotta ufficialmente nel 2012, complice il trauma della misteriosa scomparsa nel ’94 a New-Orleans della figlia Ylenia, nata appena 4 mesi dopo il matrimonio dei genitori, il cui corpo non è stato mai ritrovato.

View this post on Instagram

A post shared by Romina Power (@rominaspower)

In relazione a questo terribile dolore, mentre il padre è ormai convinto dell’ipotesi del suicidio per annegamento nel Mississipi, Romina continua a credere che la figlia sia ancora viva e nascosta da qualche parte.

Dopo la scomparsa della figlia solo la preghiera del Rosario riuscì a farla dormire

La cantante ricorda a Maria con te come la sua famiglia, per metà di origine messicana da parte di madre, fosse devota alla Vergine di Guadalupe, e quanto lei sentì vicina Maria in quel momento drammatico:

Mi sono rivolta alla Madonna nel 1994, dopo la sparizione di mia figlia Ylenia. Ero smarrita e non trovavo risposte esaudienti da nessuna parte. Non riuscivo nemmeno a dormire. Allora sono andata in un monastero a New Orleans ed ho chiesto se avessero un Rosario. Mi hanno indicato una grande pila di Rosari di plastica colorata. Ne ho scelto uno. Recitandolo, poi, ho finalmente trovato una pace che mi permettesse di dormire, oltre alla consapevolezza che, alla fine, tutto andrà bene. Che il bene vince sul male. Sempre.

(Ibidem)

Grazie alla ritrovata pace interiore Romina ha ripreso il suo percorso di vita, riconciliandosi con Albano e riprendendo con lui unicamente un sodalizio artistico.

shutterstock_261589457.jpg

La devozione di Romina Power per la Madonna di Guadalupe

Il santuario mariano a cui è profondamente legata rimane quello della Madonna di Guadalupe, ma ha scoperto con sua sorella Taryn che a La Crosse, nel Wisconsin dove  viveva, c’e un santuario dedicato alla Vergine venerata in Messico dove lei è andata a pregare fino a tre anni fa, in occasione di una visita alla congiunta morta per una forma leucemica nel 2020.

Dipingo spesso Maria insieme a Gesù Bambino

Romina Power è anche un’affermata pittrice e in più occasioni ha dipinto la Madre Celeste sempre con Gesù Bambino “c’è stato un un periodo in cui dipingevo solo Madonne” (Maria con te), spinta da “quel senso di pace e serenità che infonde”(Ibidem). Sottolinea come nel ritrarla:

Ho voluto che trasparisse la sua dolcezza. Ma anche la sua rassegnazione al suo destino, al  destino di Suo figlio. La sento come la Madre di tutti noi, non solo di Gesù. E chi, più di una madre, ama i suoi figli e li ascolta?

(Maria con te)

Quando San Giovanni Paolo II baciò sulla fronte Romina

Non conosce bene Papa Francesco, ma aveva un legame speciale con San Giovanni Paolo II:

Quindici anni prima di conoscerlo personalmente, ho sognato di camminare e parlare con lui. Mi ha dato la Comunione tre volte. Quando mi sono  avvicinata a lui sul palco dello stadio del Maracanà e, come da protocollo, mi sono chinata per baciargli l’anello, mi ha bloccato la testa e invece mi ha dato un bacio lui, in fronte.

(Ibidem)

Romina Power: dobbiamo essere i custodi della terra

Alla domanda circa i gravi problemi ecologici oggi sempre più minacciosi e le speranze per l’umanità, afferma:

Secondo me, se vogliamo che la razza umana continui a popolare la Terra, bisogna svolgere lo sguardo all’interno, scoprire le riserve di spiritualità che abbiamo e diventare custodi della terra invece di essere degli sfruttatori.

(Maria con te)

Auguro ai miei nipoti di contribuire a rendere il mondo un posto migliore

E in questa prospettiva, alla domanda postale dall’interlocutore su cosa si augura per i suoi tre nipotini,  indirizza loro questo auspicio:

Quello che si augurano tutte le mamme e le nonne di  questo mondo. Che abbiano una vita serena, che trovino la loro strada nel mondo e che contribuiscano a renderlo migliore, anche se di poco.       

(Ibidem)
Tags:
devozione marianamadonna di guadalupe
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni