Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 17 Agosto |
Santa Chiara della Croce da Montefalco
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Babbo Natale non esiste! Ma se vi piace vestitevi come vi pare.

SANTA CLAUS

Pixabay

Don Fortunato Di Noto - pubblicato il 09/12/21

San Nicola è il vero protettore dei bambini.

Prima di inondarmi di improperi e contestazioni ‘fuori luogo’ leggete l’articolo e ditemi che non è vero.

Babbo Natale non esiste! San Nicola è il vero protettore dei bambini.

Scoppia una inutile polemica nei confronti del Vescovo di Noto Antonio Staglianò con invereconde considerazioni e al limite del volgare1.

E’ facile offendere, screditare anche con con volgarità. Gli smanetta tori e i leoni da tastiera.

Parole pesanti perché si dice un pensiero che non credo abbia intenzione di ‘traumatizzare i piccoli’. Quante volte l’ho detto anch’io al catechismo. Quante volte abbiamo assistito alle evidenti volgarità sul Natale del Signore e sui presepi che dicono tutto e non dicono assolutamente nulla.

Ci stiamo abituando sempre di più a questa ‘cattiveria’, del resto cosa costa, dato che tutto è lecito, anche andare oltre il rispetto delle persone in questo mondo liquefatto e magmatico dove nel magma tutto si può bruciare. Distruggere e la cosa che più è grave, non si pensa più, non ci si domanda se le cose dette sono riscontrabili e vere.

Polemica ripresa dai social in maniera del tutto strumentale (rilanciata anche dai quotidiani online) dove si è enfatizzata la protesta dei genitori dato che si è infranta la magia del Natale e di tutti coloro che vestendosi da Babbo Natale portano ai bambini un regalo. Che glielo portassero comunque, vestiti come vogliono.

Il problema, me ne convinco sempre di più, non sono i bambini, ma l’eterna fanciullezza di molti adulti che non vogliono crescere inabissati nella sindrome di Peter Pan.

Babbo natale è una leggenda e san Nicola è il Santo più amato dai bambini.

Mi permetto a riguardo l’invito a leggere per intero un articolo pubblicato dalla rivista Focus (non certamente filo cattolica o di parte, anzi, una rivista che pubblica articoli di scienza, storia, cultura apportando conoscenza ‘popolare e non solo’.

SAINT NICHOLAS ICON

Come anche, e gli storici seri lo sanno e lo hanno scritto: “Babbo Natale è una leggenda e San Nicola è il Santo più amato dai bambini”. Per essere bipartisan basta leggere questo interessante articolo pubblicato sulla rivista Focus (che non ritengo sia parziale, ma particolarmente documentata2 dove con minuziosità racconta dove e come è nata la leggenda di Babbo natale, la vera storia di San Nicola, grande santo dalla parte dei bambini che li ha veramente protetti e difesi. La devozione, che esiste ancora e molto diffusa, basti pensare a Bari, dove la Diocesi di Noto con il Vescovo Staglianò, qualche anno fa, ha sottoscritto con un documento scritto dal Vescovo di Bari e l’Abate: un bellissimo gemellaggio per far conoscere questo santo dei bambini, che nel periodo natalizio ci richiama alla nascita di Gesù.

L’immagine del moderno Babbo natale è stata promossa, rilanciata e foraggiata dalla Coca Cola, lo scrive la stessa multinazionale.

Babbo natale non esiste: era un elfo brutto e spaventoso. Il colore rosso è stato inventato dal fumettista politico Thomas Nast e ha reso più amichevole e umano questo inesistente immagine. La stessa Coca Cola scrive – : ha aiutato a creare l’immagine del moderno Babbo Natale, e infatti il modo in cui la maggior parte di noi lo vede – l’uomo sorridente e paffuto con la barba bianca – viene dalla pubblicità di Coca-Cola. Prima Babbo Natale era stato disegnato in vari modi – anche come un elfo spaventoso – ma indossava già l’abito rosso.”

(dal sito ufficiale Coca Cola Italia)3

Non me ne vogliate, il Natale è quello di nostro Signore Gesù Cristo (che appartiene ai credenti e a chi, per dono di fede o per simpatia si vuole fare irrorare di questa luce radiosa che salva l’uomo dal peccato e dalla morte).

In tanti e in molti vogliono cancellare ( e che noi cristiani non solo lo ricorderemo nelle SS. Messe della Notte e del giorno) ma con il segno del presepe (e ci mettiamo anche l’albero!); ma non possiamo dimenticare che dal si di Maria, noi, suoi fedeli discepoli, da millenni cerchiamo di viverlo e testimoniarlo, pur carichi di peccati e fragilità e di errori. Tutti in cammino di conversione.

La bellezza del presepe, come anche la generosità della carità operosa verso i poveri, i piccoli e i deboli e di vive nella povertà e nell’indigenza, sia sotto la nostra azione di giustizia e di pace, a Natale e non solo. Tutti gli uomini possano trovare il senso dell’accoglienza, della giustizia, della pace, della fraternità. Si difendano i bambini abusati, le donne violentate, gli uomini schiavizzati e trafficati.

Andiamo oltre la sterile polemica, inutile.

Perdonatemi, vivo da sempre con i bambini e la loro tutela, forse i genitori, gli adulti, dovrebbero interessarsi della loro fragilità, della manipolazione ideologica delle loro deboli esistenze, della loro piccolezza ma di fatti grandezza. Perché i piccoli non credo che abbiano bisogno di Babbo Natale (inserito nel business economico di una magia mediatica, senza calore e qualora ci fosse solo momentaneo, effimero.

Questa volta molti hanno un po’ esagerato.

Pertanto, prima di inondarmi di improperi e contestazioni ‘fuori luogo’ leggete gli articoli e ditemi che non è vero.

Babbo Natale è una leggenda. Può fare piacere, ma non è mai esistito. San Nicola è esistito ed è un vero protettore dei bambini.

1https://siracusa.gds.it/articoli/cronaca/2021/12/08/il-vescovo-di-noto-ai-bambini-no-babbo-natale-non-esiste-52420cf5-0655-42fa-96ba-8d4b6671918a

2https://www.focus.it/cultura/storia/come-nata-la-leggenda-di-babbo-natale#:~:text=Il%20mito%20di%20Babbo%20Natale,altra%20occasione%20%2D%20salv%C3%B2%20tre%20fanciulli.

3https://www.coca-colaitalia.it/il-nostro-mondo/pubblicita/babbo-natale-vestito-rosso

Tags:
babbo natalenatalesan nicola di bari
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni