Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 04 Febbraio |
San Giuseppe da Leonessa
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Perché il cristianesimo all’inizio si chiamava “Il Cammino”?

emmaus.jpg

padre Paweł Rytel-Andrianik - pubblicato il 06/12/21

Una maniera per cambiare il modo di pensare, allontanarsi dal peccato che distrugge la persona e tornare a Dio che dà pace e gioia

Ciascuno dei quattro evangelisti cita un passo del Libro di Isaia che annuncia la missione di San Giovanni Battista.

Solo l’evangelista Luca cita un passo più lungo degli altri, e dice che tutti i popoli, e non solo gli Ebrei, vedranno la salvezza.

Questa citazione più estesa ci aiuta a comprendere non soltanto l’opera di San Giovanni Battista, ma anche il piano di salvezza che Dio realizza attraverso Gesù.

Preparare la via del Signore

Queste parole sono un ritornello che si ripete spesso durante l’Avvento. Giovanni Battista ci esorta a preparare la via del Signore.

Nella pratica, preparare la via di Gesù significa un’autentica conversione. Conversione in greco si dice “metanoia”, letteralmente un “cambio di mentalità”, ovvero cambiare il modo di pensare, allontanarsi dal peccato che distrugge la persona e tornare a Dio che dà pace e gioia.

Il cammino

La parola “hodos”, o cammino, è essenziale per comprendere il Vangelo di Luca, che presenta Gesù come Colui che libera dalla schiavitù del peccato e dall’oscurità.

I discepoli di Gesù Lo seguono su questa via. Per questo il cristianesimo all’inizio si è chiamato “Il Cammino”.

Questa immagine della Chiesa è evidente sia nel Vangelo di San Luca che negli Atti degli Apostoli, che descrivono gli inizi della comunità ecclesiale.

Come preparare il cammino

Oggi San Giovanni Battista invita ciascuno di noi a preparare il cammino della nostra vita per Gesù.

Il sacramento della Riconciliazione è la preparazione migliore e insostituibile del cammino per il Signore.

“Quando vai alla confessione, sappi che Io stesso ti aspetto in confessionale, Mi copro soltanto dietro il sacerdote, ma sono Io che opero nell’anima. Lì la miseria dell’anima s’incontra col Dio della Misericordia”, ha detto Gesù a Santa Faustina (Diario, n. 1602).

La Confessione, quindi, non è solo qualcosa. È Qualcuno.

Tags:
cristianesimo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni