Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 03 Ottobre |
San Francesco Borgia
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Icona controversa rubata dalla Catholic University

web3-catholic-university-of-america-college-facebook.jpg

Padre Patrick Briscoe - pubblicato il 25/11/21

Una rappresentazione della Vergine Maria e di Cristo, denunciata da alcuni come un ritratto di George Floyd, manca dalla Columbus School of Law

Un’immagine che ritrae la Vergine Maria che abbraccia Gesù è stata rubata questo martedì dall’esterno della cappella di Maria Specchio di Giustizia presso la Columbus School of Law della Catholic University of America. L’icona, intitolata Mama, era stata installata a marzo come parte della celebrazione del Black History Month da parte dell’università.

L’immagine è diventata fonte di controversie. Dipinta dall’artista Kelly Latimore, al momento dell’installazione l’università ha affermato che l’icona “è stata realizzata dopo la morte di George Floyd ed evoca la Pietà – una madre che piange suo figlio”.

Il presidente John Garvey ha scritto alla comunità universitaria affermando in risposta al furto: “Sono certo che la maggior parte di voi ha visto la copertura che i media hanno fatto dell’immagine, appesa nella nostra Scuola di Legge, che raffigurava Maria che tiene tra le braccia il corpo del Cristo morto. Molti vedono nel personaggio maschile George Floyd, ma la nostra Scuola di Legge ci ha sempre visto Gesù”.

Uno studente, credendo che l’immagine fosse una rappresentazione di George Floyd, ha denunciato l’icona, definendola “eretica” e “blasfema”. Lo studente Blaine Craig ha riferito a Fox News: “C’è una linea sottile tra il riconoscere la dignità e la giustizia innata degli esseri umani creati a immagine e somiglianza di Dio e l’abbracciare una politica sfacciata e progressista”.

Una dichiarazione diffusa dalla Catholic University of Americarecita: “C’era chi vorrebbe vedere George Floyd nella figura maschile dell’icona. Noi non la leggiamo così. Per la nostra comunità, l’immagine rappesenta un tentativo in buona fede di includere nel campus l’immaginario religioso che riflette l’universalità della Chiesa cattolica”. La stessa dichiarazione chiarisce che l’università interpreta le lettere greche dell’icona nell’aureola di Cristo come un’abbreviazione delle parole “Io sono”, un titolo di Cristo.

Il presidente Garvey ha denunciato il furto dell’immagine, dicendo che l’università dovrebbe costruire “una cultura che si impegna nel dialogo e nel dibattito attento, non il tipo di tattica prepotente incarnata da questo furto”.

Finché l’immagine non verrà recuperata, una versione più piccola dell’icona è stata trasferita dal campus alla Scuola di Legge.

Tags:
black lives matterfurtoicona
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni