Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 08 Dicembre |
Immacolata Concezione
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

È sbagliato litigare con Dio?

Shutterstock

Ricardo Sanches - pubblicato il 21/11/21

Nel momento della sofferenza, molti discutono con Dio

In questa canzone, il noto sacerdote brasiliano padre Zezinho narra una situazione che vi è certamente capitata. In genere accade così: di fronte a una difficoltà, la gente tende a dubitare di Dio, a metterlo in discussione, a litigare con Lui. Il sacerdote dedica questo brano anche ai genitori che hanno vissuto l’immenso dolore della perdita di un figlio.

Dice il testo:

“Ammetto di aver litigato con Dio perché non ha risposto

quando ho chiesto, perché?”

“Ha fatto troppo male,

e quando fa male in questo modo,

la gente piange, grida ed esprime quel dolore,

e sfida il Creatore e chi Lo difende”.

“Ho litigato con Dio, ho litigato con Dio,

e se ho litigato è stato per sapere che Dio ascoltava”.

È sbagliato litigare con Dio?

Siamo esseri umani, e per questo è normale avere dubbi e voler ricevere delle risposte. Dio conosce tutto, anche i nostri sentimenti più intimi, e allora è meglio essere sinceri con Lui e sfogarsi (senza offenderlo). Questo eviterà di far affondare in una crisi di fede.

È importante affrontare i nostri dubbi senza paura e senza perdere la fiducia in Dio. Quando non diamo voce ai nostri dubbi per paura di litigare con Dio o di ferirlo, corriamo il rischio di accumularli a dismisura, e questo può condurci a una profonda crisi di fede.

Non stiamo ovviamente dicendo che sia giusto litigare con Dio, ma se questo accade, sappiate che Lui perdonerà, perché perdona tutto.

Litigare non risolve

In genere litighiamo anche con le persone che amiamo, ma non serve a niente. Una conversazione aperta, franca e senza rancori è il modo migliore per risolvere i problemi.

Con Dio accade lo stesso. Se abbiamo intimità con Lui (ed è bene averla), possiamo parlargli apertamente con rispetto. E Nostro Signore ci mostrerà le vie per comprendere.

Ripeto: litigare con Dio non risolve nulla, perché anche se non possiamo mai conoscere davvero il motivo per cui permette che si verifichino certi mali, possiamo essere certi del fatto che lo fa per il nostro bene.

Non sempre lo vogliamo sentire, ma dobbiamo ricordarci che la sofferenza avvicina le persone a Dio. E allora, perché non trasformare il litigio e la rabbia in vicinanza feconda?

Fare la pace con Dio

Se avete litigato con Dio, non esitate a fare la pace con Lui. La riconciliazione garantirà la pace dello spirito di cui avete tanto bisogno. Questa vicinanza al Creatore, inoltre, ci restituisce e garantisce la nostra salvezza. Come farlo? Attraverso la preghiera, i sacramenti e la lettura delle Sacre Scritture.

“Riconcìliati dunque con Dio; avrai pace, ti sarà resa la prosperità”.

Giobbe 22, 21

Tags:
diolitigare
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni