Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 06 Febbraio |
Santi Paolo Miki e compagni
Aleteia logo
Arte e Viaggi
separateurCreated with Sketch.

Il luogo in cui i romani credevano che fosse stato crocifisso San Pietro (FOTO)

TEMPIETTO

María Paola Daud-ALETEIA

Maria Paola Daud - pubblicato il 19/11/21

Secondo la tradizione, la chiesa di San Pietro in Montorio venne finanziata da Ferdinando e Isabella di Castiglia a seguito di un voto fatto per avere un erede

La chiesa di San Pietro in Montorio si trova in una delle zone più belle di Roma, il Gianicolo, dall’alto del quale si gode un meraviglioso panorama della Città Eterna, con centinaia di cupole e monumenti spettacolari.

Il martirio di San Pietro

Anticamente, i romani credevano che fosse in questo luogo che San Pietro era stato crocifisso a testa in giù, come dice la tradizione.

Su quel luogo venne costruita una chiesa, e in seguito un piccolo tempio nel luogo esatto in cui si credeva fosse stata conficcata la croce su cui è morto l’apostolo.

Il bel tempio venne costruito tra il 1502 e il 1509 dal Bramante, e molti ritengono quest’opera il primo edificio rinascimentale di Roma.

Secondo la tradizione, venne finanziato da Ferdinando e Isabella di Castiglia a seguito di un voto che avevano fatto per avere un erede.

Una chiesa ricca di opere d’arte

La chiesa venne fondata nel Medioevo dai monaci celestini, nel XII secolo passò ai Benedettini e alla fine del XV fu affidata ai Francescani.

Sia il re di Francia Luigi XI che in seguito i re di Spagna Ferdinando V e Isabella di Castiglia collaborarono con i frati per costruire una nuova chiesa.

Quella attuale conserva notevoli opere d’arte di Daniele da Volterra, Giorgio Vasari, Sebastiano del Piombo e Gian Lorenzo Bernini.

La Trasfigurazione rubata

All’inizio l’altare era ornato dalla famosa Trasfigurazione di Raffaello Sanzio, rubata dalle truppe francesi e portata a Parigi nel 1797.

597px-Transfiguration_Raphael

Nel 1815 venne riscattata e riportata in Italia, e perché fosse più al sicuro fu portata nella pinacoteca del Vaticano, dove si trova tuttora.

Nell’epoca oscura dell’invasione francese di Roma, la chiesa fu gravemente danneggiata. Ancora oggi si può vedere una palla di cannone incastrata in una delle pareti a ricordo di quel triste periodo.

TEMPIETTO

Dalla tristezza si è poi passati alla gioia, visto che San Pietro in Montorio è una delle chiese di Roma più richieste per i matrimoni.

TEMPIETTO
Tags:
chiesaromasan pietro
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni