Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 03 Dicembre |
Blanca de Castilla
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Il tassista che ha evitato l’attentato di Liverpool: “È stato un miracolo”, dice la moglie

UK

Paul ELLIS / AFP

Dolors Massot - pubblicato il 17/11/21

Rachel Perry non dubita che gli angeli abbiano protetto suo marito lasciandolo illeso dopo l'esplosione della bomba

Rachel è la moglie di David Perry, il tassista-eroe che domenica 14 novembre è riuscito a evitare un attentato a Liverpool.

Un individuo è salito sul taxi di David e gli ha detto di portarlo alla cattedrale cittadina, in cui si celebrava la Giornata del Ricordo, un atto di omaggio ai veterani che include soldati che hanno servito in Afghanistan e in Iraq.

Gli ingorghi dovuti alle misure di sicurezza per accedere all’evento nella cattedrale hanno fatto sì che a un certo punto l’individuo chiedesse a David di cambiare destinazione e di recarsi al Women’s Hospital di Liverpool.

David ha allora sospettato che il passeggero intendesse compiere un attentato e ha reagito rapidamente: ha deciso di evitare la tragedia e ha bloccato le porte del veicolo. Il passeggero è rimasto chiuso nell’abitacolo. Erano ormai di fronte alle porte dell’ospedale.

David era protetto solo dal vetro che separa il suo sedile da quello del passeggero. Sapeva che nell’arco di pochi secondi il terrorista si sarebbe immolato. L’interno del veicolo è esploso e il taxi è stato avvolto dalle fiamme, ma David è riuscito a uscire quasi contemporaneamente senza lesioni. Si è allontanato rapidamente dalla sua monovolume e si è gettato tra le braccia di un uomo che in quel momento si stava recando all’ospedale.

David è entrato a far parte dello splendido gruppo dei cittadini eroici disposti a dare la vita per gli altri, e grazie a Dio potrà raccontare la sua avventura.

La moglie Rachel ha scritto un messaggio su Facebook indirizzato ai suoi amici, diffuso dalla compagnia in cui lavora David, One Call Taxis, ed è convinta che Dio abbia protetto suo marito. Lo spiega così:

“Vorrei solo ringraziare ogni persona che ha inviato messaggi chiedendo come stia David. Sta bene, ma è molto colpito e sta cercando di processare ciò che è accaduto. Ci sono molte voci (…), ma quello che conta davvero è che abbia la fortuna di essere vivo”.

Gli angeli lo hanno protetto

“L’esplosione si è verificata mentre lui era in macchina, ed è stato un miracolo assoluto che sia riuscito a fuggire dal taxi. Lo hanno senz’altro protetto vari angeli custodi”.

  • 1
  • 2
Tags:
angelo custodeattentatomiracolo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni