Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 06 Dicembre |
Beato Filippo Rinaldi
Aleteia logo
Cultura
separateurCreated with Sketch.

Le influenze cattoliche in “Dune”

DUNE

Warner Bros.

Philip Kosloski - pubblicato il 30/10/21

L'autore Frank Herbert è stato allevato nel cattolicesimo, e le sue esperienze con la religione si ritrovano in “Dune”

Il film d’azione e fantascienza Dune, diretto da Denis Villeneuve, è un adattamento dell’omonimo libro di Frank Herbert del 1965. Guardando il film, emerge buona parte dello spirito originario del romanzo, influenzato dalla fede cattolica.

Herbert è stato allevato nel cattolicesimo, anche se la sua esperienza non è stata molto positiva, uno dei motivi per i quali in seguito ha abbandonato la sua fede.

Gesuiti e suore

Secondo una biografia scritta dal figlio di Frank, Brian Herbert, Lady Jessica e il gruppo di donne Bene Gessarit sono stati direttamente influenzati dai Gesuiti e dalle sue zie cattoliche, che gli hanno trasmesso la loro fede.

“Le sue zie materne cattoliche irlandesi, che hanno tentato di imporgli la loro religione, sono diventate i modelli della sorellanza Bene Gesserit di Dune. Non è un caso che la pronuncia di ‘Gesserit’ e ‘Jesuit’, Gesuita in inglese, sia simile, visto che considerava le zie materne e la Bene Gesserit di Dune come Gesuiti donne. Il tentato lavaggio del cervello da parte delle zie, come lo ha definito in seguito, è stato realizzato nonostante le proteste di F. H. [Frank Patrick Herbert, Sr.], che era agnostico”.

Oltre che dalle zie cattoliche, Herbert è stato formato dai Gesuiti, e la loro capacità argomentativa è stata un’altra influenza importante, anche se ha cercato di rifiutare tutto ciò che ha ricevuto. In una biografia scritta da Tim O’Reilly dice:

“Ero ribelle nei confronti del positivismo gesuita. Posso vincere una discussione allo stile gesuita, ma penso che sia nascondersi sotto mentite spoglie. Se si controllano le premesse, si può vincere qualsiasi discussione”.

Collegato a questa esperienza con il cattolicesimo è il modo in cui i leader del gruppo di donne Bene Gessarit vengono chiamati “Reverenda Madre”, un accenno diretto alle superiore degli ordini religiosi femminili.

Il Messia e sua Madre

A Paul Atreides ci si riferisce spesso come a una figura messianica, e non sorprende che sua madre, Lady Jessica, sia un riferimento diretto alla Beata Madre, madre del Messia, Gesù Cristo.

Il pianeta deserto di Arrakis non fa che sottolineare queste associazioni, ricordando il periodo di Gesù e Maria nel deserto, soprattutto la fuga in Egitto.

Per molti versi, Paul è sia Mosè che Gesù, destinato a guidare i Fremen dalla loro prigionia nel deserto alla salvezza. È per questo che vengono chiamati “Fremen”, perché aspirano ad essere “free men”, “uomini liberi”.

Critica al cattolicesimo

Se è Herbert è stato influenzato dal cattolicesimo, è chiaro che la sua esperienza sia stata negativa. Sentiva che la religione gli era stata imposta, e il suo mondo di Dune è uno dei modi in cui ha affrontato la sua infanzia. Anziché trovare consolazione nella Chiesa cattolica si è sentito oppresso, e non sorprende che molti dei simboli cattolici in Dune vengano capovolti.

Herbert si è poi convertito al buddismo zen, e i suoi personaggi finiscono per adottare una spiritualità che è più in linea con il buddismo che con il cattolicesimo.

È un promemoria del fatto che la Chiesa cattolica, se presentata male, può allontanare la gente da Dio. L’evangelizzazione deve attirare le persone alla bellezza del cattolicesimo, non creare altre ferite. Anche nella sua imperfezione, comunque, Dune riesce a creare un’avventura fantascientifica divertente che contiene barlumi di verità.

Tags:
cattolicesimofilmlibro
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni