Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 08 Dicembre |
Immacolata Concezione
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

La soluzione semplice a un problema estremamente complicato: una storia di conversione

ELDERLY MAN

Barabasa | Shutterstock

Suor Catherine Marie - pubblicato il 25/10/21

Bob è passato dall'essere arrabbiato all'essere riconciliato, con piccolissimi passi

Oggi vorrei parlarvi della conversione di un uomo di nome Bob. A differenza di altre conversioni a cui abbiamo assistito, in questo caso non c’è stata una crescita improvvisa nella virtù o una visione di santità, e abbiamo visto molto poco di ciò che Dio stava operando.

Quando Bob è arrivato a Rosary Hill, era lontano dalla Chiesa da ormai trent’anni. Sua sorella era religiosa a New York, e si addolorava non solo per il cancro che era stato diagnosticato al fratello, ma anche per il fatto che si fosse trincerato nell’animosità nei confronti della Chiesa.

Quando è arrivato, lo abbiamo notificato al cappellano come facciamo sempre quando viene ammesso un cattolico, ma Bob non ne voleva sapere. “Non osate mandare qui quello stregone!”, ha detto, facendoci capire fin dall’inizio che non voleva avere niente a che fare con la fede. Non imponiamo le nostre convinzioni ai pazienti, ma la nostra fede informa il modo in cui li trattiamo, e quindi, con una strada in salita davanti, ci siamo presi cura di quell’anima arrabbiata.

Ed era tanto arrabbiato! Parlava a malapena. Era pieno di pregiudizi, e riversava la sua scortesia sia sulle suore che sugli operatori. Poco dopo il suo arrivo, abbiamo capito che ogni volta che suonava il campanello, chiunque rispondeva si sarebbe probabilmente subìto un profluvio di lamentele su una cosa qualsiasi.

Questa situazione è andata avanti per qualche mese, con lo staff e le suore che cercavano di fare del loro meglio per essere pazienti con lui. Una sera, poi, ha cominciato con la tirata di tutte le tirate. Ho portato con me la superiora della casa per cercare di calmarlo. Quando è risultato un tentativo vano, la superiora ed io ci siamo guardate e gli abbiamo presentato – in modo fermo ma gentile – la verità nell’amore. Gli abbiamo ricordato come si era comportato da quando era arrivato a Rosary Hill e come tutti avessero sopportato la sua scortesia offrendogli comunque un’assistenza eccellente. Sapevamo di non poterlo cambiare. Visto che essere taglienti cura raramente un cuore indurito, abbiamo temperato le nostre parole con l’amore. La nostra fondatrice conosceva la risposta per i pazienti difficili:

“Se il problema è estremamente complicato, non c’è che una risorsa. La delucidazione, il vero lavoro, dev’essere ricevuta da Dio, attraverso i nostri appelli a Lui”

(Madre Maria Alphonsa)

Quella sera non è accaduto niente di nuovo, ma Bob era un po’ più tranquillo. Le suore e lo staff hanno continuato a prendersi cura di lui come sempre, e – cosa più importante – le preghiere sono continuate. Preghiamo ogni giorno per i nostri pazienti come prescritto dalla nostra fondatrice. Pregare per il benessere spirituale dei nostri pazienti è perfino inserito nella nostra routine quotidiana di intenzioni nel pasto di mezzogiorno.

  • 1
  • 2
Tags:
conversione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni