Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 06 Dicembre |
Beato Filippo Rinaldi
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Come affrontare la delusione per la risposta di Dio alle nostre preghiere?

GIRL PRAYS,

Krakenimages.com | Shutterstock

Philip Kosloski - pubblicato il 23/10/21

Se siete delusi per il modo in cui Dio ha risposto a una preghiera, seguite questo consiglio di Sant'Agostino

Siete rimasti delusi quando avete chiesto a Dio di eliminare il dolore e la sofferenza dalla vostra vita e Lui non lo ha fatto?

In genere è una delusione quando si prega più che si può chiedendo l’aiuto divino e sembra che Dio ignori la nostra supplica.

Cosa fare in questa situazione?

Nella Lettera a Proba, Sant’Agostino offre alcuni consigli, spiegando che spesso di fronte alla sofferenza non sappiamo pregare:

“In queste tribolazioni dunque, che possono giovare o nuocere, noi non sappiamo che cosa chiedere perché la nostra preghiera sia come si conviene; ma tuttavia, poiché sono prove dure, amare, che ripugnano alla sensibilità della nostra natura, noi preghiamo, con un desiderio comune a tutti gli uomini, che esse vengano allontanate da noi. Ma a Dio nostro Signore dobbiamo (dare) questa prova d’amore: che cioè, se non allontana le prove del dolore, non dobbiamo per questo credere di essere trascurati da Lui, anzi speriamo piuttosto beni più grandi con la santa sopportazione dei mali”.

Dalla preghiera alla delusione

A volte, Dio risponde alle nostre preghiere in modo positivo, alleviando la sofferenza che Gli chiediamo di far sparire.

Ciò, però, non accade sempre, e può portarci alla delusione. Sant’Agostino spiega che Dio permette che ciò avvenga per un motivo:

“Queste cose sono state scritte perché qualcuno per caso non s’inorgoglisca, qualora sia esaudito, quando chiede con impazienza qualche cosa che sarebbe più vantaggioso non chiedere, né si abbatta e disperi della misericordia divina nei suoi riguardi qualora non venga esaudito, quando chiede qualche cosa da cui, ricevendola, potrebbe avere un’afflizione più dolorosa oppure, corrotto dalla prosperità, andare completamente in rovina”.

Come pregare

Sant’Agostino dice che al di sopra di tutto dobbiamo pregare come Gesù ha pregato:

“Se perciò accadrà l’opposto di quanto chiediamo, sopportando pazientemente e ringraziando Dio in ogni caso, non dobbiamo avere il minimo dubbio ch’era più opportuno ciò che ha voluto Dio, di quel che avremmo voluto noi. L’esempio ce l’ha dato il divino Mediatore quando disse: Padre, se è possibile, si allontani da me questo calice. Ma poi, modificando la volontà umana assunta nella sua incarnazione, soggiunse subito: Tuttavia (sia fatto) non ciò che voglio io, o Padre, ma ciò che vuoi tu”.

Se Dio ci delude, non dobbiamo vedere il lato negativo, ma aprirci alla santa obbedienza, capendo che le vie di Dio non sono le nostre.

Dio ha un progetto, ma non sempre riusciamo a capirlo.

Tags:
delusionediopreghiera
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni