Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 06 Dicembre |
Beato Filippo Rinaldi
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

La preghiera incisa nelle fedi di Carlo e Zita d’Asburgo

ZITA

Public domain

Mathilde De Robien - pubblicato il 22/10/21

Cercate ispirazione per la vostra fede nuziale? Perché non le prime parole di un'antica preghiera a Maria, come hanno fatto gli imperatori d'Austria?

Il 21 ottobre 1911, Carlo e Zita si sposarono nel castello di Schwarzau, in Austria. È il 21 ottobre – e non, come detta la tradizione, quella della sua morte – la data che nel 2004 Giovanni Paolo II ha stabilito come memoria liturgica del beato Carlo d’Austria. Un modo per sottolineare il magnifico esempio della santificazione dei coniugi nel matrimonio.

Negli imperatori d’Austria, il desiderio di santità si deduce dal loro impegno. Il giorno prima del matrimonio, il beato Carlo d’Austria disse a Zita: “Ora dobbiamo aiutarci a vicenda ad andare in cielo”.

Per riuscirci, gli sposi hanno invocato l’aiuto della Vergine Maria. Come segno concreto della sua devozione mariana, l’imperatore aveva fatto incidere all’interno delle fedi, accanto ai nomi, le prime parole della preghiera più antica indirizzata a Maria: “Sub tuum praesidium confugimus, sancta Dei genitrix”, “Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Madre di Dio”, un’invocazione risalente al III secolo per ottenere l’intercessione della Madre di Dio in tempi difficili.

Non c’è dubbio sul fatto che la Madonna abbia guidato questa coppia santa nella sua unione, dolorosamente segnata da guerra ed esilio.

Tags:
matrimoniopreghiera
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni