Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 04 Dicembre |
San Giovanni Damasceno
Aleteia logo
Cultura
separateurCreated with Sketch.

La guida ufficiale per i fumetti della Chiesa cattolica

COMIC BOOK

durantelallera | Shutterstock

Philip Kosloski - pubblicato il 21/10/21

La Chiesa ha parlato in alcune occasioni dei fumetti per indicarne gli aspetti sia positivi che negativi

Da quando Superman ha fatto la sua comparsa nel 1938, i supereroi e altri personaggi dei fumetti hanno attirato l’attenzione di bambini e adulti.

I fumetti sono diventati un mezzo estremamente popolare e hanno ispirato vari successi cinematografici che guadagnano milioni di dollari ogni anno.

Anche se in generale la Chiesa cattolica si tiene al margine di questioni particolari per quanto riguarda la letteratura e altre forme d’arte, in alcune occasioni ha menzionato i fumetti.

L’aspetto positivo dei fumetti

L’istruzione pastorale pubblicata nel 1971 dalla Pontificia Commissione per i Mezzi di Comunicazione Sociale, Communio et Progressio, spiega come si possono usare i fumetti nella Chiesa cattolica:

“Attraverso le fragili pagine di un opuscolo o di un “tascabile”, ai nostri giorni sono alla portata di tutti capolavori della cultura religiosa e della letteratura mondiale, opere tecniche e scientifiche, e soprattutto letture di indole ricreativa. I fumetti inoltre e i racconti illustrati possono essere utilissimi e offrire spunti per la volgarizzazione biblica e agiografica. Per questi apporti, la funzione della stampa deve essere meglio conosciuta e appoggiata”.

All’epoca i fumetti erano molto popolari, ma molti li guardavano anche con timore.

Negli Stati Uniti vennero anche sottoposti a giudizio, con un’indagine nel 1953 per vedere se provocavano “delinquenza giovanile”.

Questo ha portato negli USA alla creazione della Comics Code Authority, che per molti decenni ha rivisto il contenuto dei fumetti fino ad essere sciolta agli inizi degli anni Duemila.

Fumetti cattolici

È importante segnalare che la Chiesa cattolica ha esortato all’epoca a usare i fumetti a scopi positivi e a non trascurare questo mezzo.

Negli Stati Uniti, ciò ha portato alla creazione della serie Treasure Chest Comics, una pubblicazione periodica di fumetti cattolici esistita dal 1946 al 1972 che presentava una serie di storie bibliche, vite dei santi e altre storie creative di intrattenimento.

Negli anni Ottanta, Marvel Comics ha pubblicato anche biografie di San Francesco d’Assisi, San Giovanni Paolo II e Santa Teresa di Calcutta.

  • 1
  • 2
Tags:
fumetti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni