Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 25 Ottobre |
Santi Luciano e Marciano
Aleteia logo
home iconNews
line break icon

Il Governo francese approfitta degli abusi sessuali per attaccare il segreto confessionale

Francia-Emmanuel-Macron-shutterstock

By Alexandros Michailidis | Shutterstock

Francisco Vêneto - pubblicato il 12/10/21

Anche altri Governi hanno esercitato indebite pressioni per l'intervento statale nel segreto della Confessione sacramentale

Il Governo francese sta approfittando del recente rapporto sugli abusi sessuali perpetrati da chierici criminali per attaccare il segreto della Confessione sacramentale.

Secondo il rapporto, pubblicato martedì scorso da una commissione indipendente che ha indagato sulle accuse per 32 mesi, tra il 1950 e il 2020 in Francia si sarebbero verificati almeno 330.000 casi di abusi sessuali nei confronti di minori, commessi da criminali tra il clero o laici cattolici in ambienti legati alla Chiesa. Si tratta di una stima basata su sondaggi. Il rapporto ha anche registrato che una parte dei superiori cattolici ha peccato di omissione di fronte ai casi riferiti.

Il segreto della Confessione nel mirino del Governo

La commissione indipendente, estrapolando le sue attribuzioni, è arrivata a suggerire una “revisione del sigillo sacramentale”, cosa che la Chiesa scarta perché il segreto della Confessione sacramentale è inviolabile.

Monsignor Éric de Moulins-Beaufort, presidente della Conferenza Episcopale Francese, ha sottolineato in un’intervista a Rádio France Info che il segreto della Confessione “è più forte delle leggi”.

Reagendo a questa dichiarazione del presule, il portavoce del Governo francese, Gabriel Attal, ha dichiarato che “nulla è più forte delle leggi della Repubblica”. Il Governo dell’attuale Presidente Emmanuel Macron era già arrivato ad affermare in un’occasione precedente che “le leggi della Repubblica sono al di sopra anche delle leggi di Dio”.

Lo stesso Macron, interpellato sui casi di abusi svelati dal rapporto, ha chiesto a monsignor Éric di spiegare il motivo di mantenere il sigillo sacramentale nella Chiesa. Per aggiungere pressione, il Ministro degli Interni francese, Gerald Darmanin, ha affermato che riceverà monsignor Éric su richiesta del Presidente per “chiarire le cose”. Va ricordato che il ministero di Darmanin è il responsabile nel Governo francese della tutela dei culti religiosi.

Abusi sessuali, tra fatti e narrative

Se le stime del rapporto venissero confermate, tra il 1950 e il 2020 ci sarebbero stati circa 3.200 criminosali abusatori sessuali tra sacerdoti, religiosi e laici cattolici in Francia, circa il 3% del totale delle persone consacrate nel Paese, tra chierici e laici.

Questi crimini richiedono evidentemente misure decise da parte delle autorità ecclesiastiche e civili per punire i criminali e reprimere con fermezza questa pratica abominevole, ma lo scenario è servito anche per giustificare generalizzazioni ideologicamente fuorvianti e per restrizioni sproporzionate alla libertà di coscienza e di religione, il che equivale a sostenere di risolvere un problema creandone di nuovi.

Lo stesso scenario si è verificato in altri Paesi, dove si esercitano ugualmente pressioni indebite a livello statale nei confronti del segreto della Confessione sacramentale. Uno dei Governi più aggressivi al riguardo è quello dell’Australia (cfr. Aleteia, 22 giugno 2018 e 16 agosto 2018).

Tags:
abusi sessualiconfessionefrancia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
VENERABLE SANDRA SABATTINI
Gelsomino Del Guercio
Sandra Sabattini beata il 24 ottobre. Lo ha deciso Papa Francesco...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
4
medjugorje
Gelsomino Del Guercio
Cosa sono i “segreti” di Medjugorje? Che messaggi nascondono?
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
POPE JOHN PAUL II
Paola Belletti
Wojtyla affrontò il problema della frigidità sessuale femminile
7
ANGELICA ABATE
Annalisa Teggi
Quando il miracolo non è la guarigione ma una voce innamorata del...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni