Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 23 Ottobre |
San Giovanni da Capestrano
Aleteia logo
home iconStorie
line break icon

Kim Yuna, la regina del pattinaggio sul ghiaccio che si ispira alla Vergine Maria

YUMA KIM

Shutterstock | Iurii Osadchi

Sandra Ferrer - pubblicato il 08/10/21

Celebrità del pattinaggio artistico, la sportiva sudcoreana si è convertita al cattolicesimo. Dopo essersi ritirata, dedica parte della sua fortuna a progetti solidali cattolici

La pista di pattinaggio sul ghiaccio era il suo habitat. Sembrava nata con i pattini ai piedi. Il suo corpo era un dono, e gli allenatori e la sua forza di volontà hanno modellato una vera vincente.

La sudcoreana Kim Yuna è stata in cima al mondo e ha toccato il cielo dai tanti podi su cui è salita, ma il vero Cielo lo ha raggiunto quando ha scoperto la pace nella fede cattolica.

Kim Yuna ha iniziato a pattinare quando aveva cinque anni. I suoi allenatori hanno visto in lei una costituzione fisica perfetta per il pattinaggio, e hanno convinto i suoi genitori a lasciarla allenare a livello professionale.

Nel 2002 ha partecipato per la prima volta a una competizione internazionale, vincendo una medaglia d’oro. Poco tempo dopo, appena compiuti 12 anni, è diventata la pattinatrice più giovane a vincere il campionato della Corea del Sud.

YUMA KIM

Da quel momento, la sua vita è diventata un turbinio di viaggi, allenamenti e gare, in cui ogni volta superava se stessa, vinceva medaglie e incantava il pubblico.

Successo e solitudine

Kim Yuna è stata una celebrità nel mondo dello sport in generale e in Corea del Sud in particolare. Tutto quello che toccava si trasformava in oro. Le marche si affannavano per ottenere contratti pubblicitari di cui fosse la protagonista, sapendo che la sua presenza era una garanzia di successo.

All’epoca, però, la ragazza si sentiva anche un po’ perduta, spesso sola nei tanti voli e hotel delle città in cui soggiornava.

Nel 2007, ha partecipato ai Campionati Mondiali di Pattinaggio Artistico. Prima di entrare in pista ha fatto il segno della croce. Al collo portava una Medaglia Miracolosa regalatale da una suora.

In quell’occasione, Kim Yuna non aveva molte possibilità di vittoria. Aveva subìto un infortunio, e il suo corpo non era nelle migliori condizioni, ma si è affidata alla Madonna e ha concluso la gara guadagnandosi il terzo posto.

Un anno, dopo, Kim Yuna e sua madre hanno ricevuto il Battesimo, in cui le è stato dato il nome “Stella”.

  • 1
  • 2
Tags:
corea del sudfede e sport
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
7
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni