Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 25 Ottobre |
Santi Luciano e Marciano
Aleteia logo
home iconChiesa
line break icon

L’“Arca del Testamento”: le reliquie di Sant’Antonio

SAINT ANTHONY

Public Domain

Daniel R. Esparza - pubblicato il 06/10/21

Quando il corpo del santo venne riesumato, la lingua venne trovata in perfette condizioni

Portoghesi e Italiani lo reclamano come proprio, e hanno entrambi ragione. Era nato a Lisbona come Fernando de Bulloes e Taveira de Azevedo, ma aveva assunto il nome di Antonio in omaggio a Sant’Antonio Abate quando si era unito ai Francescani.

Morì a Padova, e i suoi resti sono custoditi lì nella basilica a lui dedicata. Che si parli di Fernando o di Antonio, Italiano o Portoghese, Sant’Antonio da Padova è noto popolarmente come “il santo”, senza bisogno di ulteriori informazioni.

È così popolare che Papa Leone XIII si riferì a lui come al “santo di tutto il mondo”. I suoi devoti sono diffusi ovunque, ed è difficile trovare una cappella, chiesa, basilica o cattedrale che non contenga un’immagine del frate francescano che tiene il Bambino Gesù tra le braccia.

La basilica di Sant’Antonio da Padova venne costruita vicino alla piccola chiesa di Santa Maria Mater Domini, in cui chiese di essere sepolto. Come accade spesso, l’edificio crebbe notevolmente nel corso degli anni e vennero realizzate varie aggiunte alla struttura originale, rendendo piuttosto difficile specificare se lo stile sia romanico, gotico o barocco. Un reliquiario dorato contiene la lingua e la mascella del santo – reliquie preziosissime, considerando la fama di Sant’Antonio come predicatore eccezionale.

Famoso per la profondità e la bellezza della sua predicazione (la tradizione afferma che San Francesco d’Assisi stesso gli disse che la sua missione era semplicemente predicare), Sant’Antonio morì di edema nel 1231. Venne canonizzato poco dopo la sua morte, e il corpo fu riesumato 30 anni dopo per essere trasferito nella basilica già costruita in suo onore. Se il corpo si era completamente decomposto, la lingua venne ritrovata in ottime condizioni. La tradizione afferma che non solo sembrava viva, ma brillava di un fulgore soprannaturale.

TONGUE

Ciò venne considerato una prova tangibile del dono divino di Sant’Antonio per la predicazione. La santa lingua venne quindi separata dagli altri resti, insieme alla mascella e all’avambraccio sinistro. Tutte queste reliquie sono preservate all’interno della basilica. 

Tutte le fonti concordano: il tono della sua voce, la sua eloquenza, la profondità della sua comprensione della Scrittura e la sua facilità a spiegare gli insegnamenti della Bibbia colpivano talmente che le autorità ecclesiastiche chiesero ad Antonio di predicare il Vangelo in Italia e in Francia. Alla corte papale di Gregorio IX, la sua predicazione era definita il “gioiello della Bibbia”, e il Papa stesso si riferiva a lui come al Doctor Acta Testamenti – l’“arca del Testamento”.

Tags:
reliquiesant'antonio da padova
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
VENERABLE SANDRA SABATTINI
Gelsomino Del Guercio
Sandra Sabattini beata il 24 ottobre. Lo ha deciso Papa Francesco...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
4
medjugorje
Gelsomino Del Guercio
Cosa sono i “segreti” di Medjugorje? Che messaggi nascondono?
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
POPE JOHN PAUL II
Paola Belletti
Wojtyla affrontò il problema della frigidità sessuale femminile
7
ANGELICA ABATE
Annalisa Teggi
Quando il miracolo non è la guarigione ma una voce innamorata del...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni