Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 23 Ottobre |
San Giovanni da Capestrano
Aleteia logo
home iconSpiritualità
line break icon

“Spirito di Dio”, il serafino che dava consigli a Madre Maria sant’Agostino

Public Domain

don Marcello Stanzione - pubblicato il 02/10/21

La beata Maria Caterina Ruel, fondatrice delle Oblate in Francia, dopo una vita di piaceri ebbe un “incontro” speciale con uno spirito celeste

Un serafino entra nella vita di Maria Caterina Ruel (1632-1668), che diventerà la fondatrice delle Oblate in Francia con il nome di Madre Maria sant’Agostino. La presenza “fisica” dell’angelo cambierà l’esistenza di questa donna. 

La confessione

Nel 1813, Maria Caterina Ruel non pensa che a divertirsi. La ragazza ha appena quattordici anni, la Francia viene dall’essere liberata dalla tirannia di Napoleone e la  monarchica città di Marsiglia, già incline a divertirsi alla minima occasione, si stordisce nelle feste ed i balli popolari. 

Maria Caterina non è comunque meno pia, ed un giorno va a confessarsi: sicuramente, ella non si attendeva la rampogna che le rivolge il sacerdote. 

Cosa, quelle risa, quelle danze innocenti sarebbero dei peccati, la trascinerebbero verso un male più grande? Ella non può crederlo. 

Spirito di Dio 

Come ella compie la sua penitenza, si sente venir meno: davanti a lei,  una terribile visione dell’inferno si è rivelata, lo spazio di un lampo, ma così impressionante ch’ella crede essere giunta la sua ultima ora. Appena la visione si è cancellata, l’adolescente vede vicino a lei un personaggio maestoso. Egli si presenta – è un serafino e si chiama Spirito di Dio, Provvidenza di Dio – e l’informa che starà oramai in permanenza ai suoi fianchi. Ella lo vedrà in ogni istante.

I tre amori che deve coltivare

Il serafino, che si chiama sua Guida, intraprende la sua educazione. Per degli anni, egli si applica ad inculcarle i tre amori che ella deve coltivare nel suo cuore: l’amore pratico della purezza verginale, l’amore disinteressato della volontà di Dio, l’amore costante ed effettivo delle croci e delle sofferenze. Convertita dalla sua mondanità, Maria Caterina cerca la sua strada. Ella è dapprima istitutrice, poi sarta a domicilio, ed il serafino le suggerisce di insegnare ai bambini poveri. Poi la chiama a riunire intorno a lei una comunità di pie ragazze. 

La visita della Vergine Maria

Nel 1822, le annuncia la visita della Vergine Maria che, al momento di un’apparizione. E le mostra un convento che ospita una congregazione di suore ch’ella dovrà porre sotto il termine dei Santi Nomi di Gesù e Maria: ella sarà dunque fondatrice. Siccome lei esita, il serafino la conduce presso padre Eugenio di Mazenod, nipote del vescovo di Marsiglia, che viene dall’istituire a Aix-en-Provence gli Oblati di Maria Immacolata. 

La protezione del serafino 

Il sacerdote incoraggia la ragazza e la invita a stabilire la sua casa madre a Marsiglia. Fondata nel 1823, la congregazione è approvata definitivamente nel 1828. La nuova famiglia religiosa si pone sotto la protezione del serafino che continua ad assistere visibilmente Maria Caterina, diventata madre Maria Sant’Agostino, e che l’accompagna nel suo cammino interiore. Egli sarà presente al momento del suo matrimonio mistico, la sosterrà quando riceverà le stigmate, la illuminerà nel governo delle sue religiose, la protegger quando il demonio si accanirà contro di lei. 

Non la lascerà, compiuta la sua missione, che al momento della sua morte, alla quale egli l’avrà preparata, il 26 luglio 1874.

Tags:
angeli
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
7
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni