Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 25 Ottobre |
Santi Luciano e Marciano
Aleteia logo
home iconChiesa
line break icon

Green pass obbligatorio per gli operatori parrocchiali della diocesi di Pistoia

ronstik | Shutterstock

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 30/09/21 - aggiornato il 30/09/21

Preti, catechisti, cantori: il vescovo chiede tassativamente vaccinazione o tampone altrimenti non potranno svolgere le loro attività. E' la prima volta in una diocesi italiana

La diocesi di Pistoia impone il Green pass a chi svolge servizi nelle parrocchie, a partire dai sacerdoti, i diaconi, i catechisti e chi fa volontariato. 

Lo stabilisce un decreto del vescovo di Pistoia, Fausto Tardelli, emanato pochi giorni fa, che introduce alcune novità riguardo il comportamento da tenere durante le attività pastorali.

La differenza con la diocesi di Milano

A differenza della diocesi di Milano che ha previsto un Green pass “soft” cioè viene chiesto agli operatori parrocchiali di vaccinarsi, ma allo stesso tempo non saranno effettuati controlli vincolanti per gli stessi operatori -, nella diocesi di Pistoia c’è un obbligo tassativo e monitorato. 

«La cura per la salvezza delle anime – recita il documento firmato da monsignor Tardelli – non può prescindere dall’impegno di tutelare la salute dei corpi. Anche in questo tempo di emergenza la Chiesa ha sempre continuato ad annunciare il Vangelo, celebrare i Sacramenti e aiutare i poveri adottando adeguati protocolli in grado di prevenire infezioni da Sars-Cov-2».

Vaccini e tamponi

La situazione sanitaria – si legge ancora nel decreto che stabilisce obbligo di Green pass – gli strumenti a disposizione per combattere la pandemia sono in continua evoluzione. In questo momento i vaccini sono ritenuti dalle Autorità competenti un mezzo importante per rallentare la diffusione della malattia e prevenire il Covid-19 almeno nelle forme più severe». 

Anche i test diagnostici «appaiono più affidabili e più facilmente effettuabili». E «lo screening periodico si è rivelato un importante strumento di contrasto alla pandemia».

A chi non è richiesto il Green pass

Se ai fedeli che partecipano alle celebrazioni liturgiche o che intendono fermarsi in chiesa per pregare, «non è richiesto il Green pass». 

Quanti però, svolgono un servizio o un ministero pastorale sono invitati ad accogliere le seguenti disposizioni del vescovo e a vaccinarsi se ancora non lo hanno fatto.

Sacerdoti e diaconi

I sacerdoti e i diaconi «possono visitare gli ammalati». E «tenere incontri di catechismo e prendere parte come operatori ad attività educative e didattiche gestite dalle parrocchie solo se hanno ricevuto da almeno 14 giorni la prima dose di un qualsiasi vaccino contro il Covid-19, considerato adeguato dalle Autorità civili italiane oppure se sono guariti da non oltre 180 giorni dall’infezione da Sars-CoV-2.

O ancora «se nelle 48h precedenti ad ogni momento in cui prestano i servizi sopra elencati effettuano con esito negativo uno dei test diagnostici approvati dal Ministero della Salute».

Dai catechisti ai cantori

Identiche disposizioni valgono per chi svolge «il servizio di accolito e di ministro straordinario della Comunione». Per «catechisti, educatori, insegnanti al doposcuola o alle scuole di italiano per stranieri gestite dalle parrocchie, operatori maggiorenni d attività educative e didattiche gestite dalle parrocchie». Per «coristi e cantori, volontari Caritas o dei Centri di ascolto».

Tags:
chiesagreen pass
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
VENERABLE SANDRA SABATTINI
Gelsomino Del Guercio
Sandra Sabattini beata il 24 ottobre. Lo ha deciso Papa Francesco...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
4
medjugorje
Gelsomino Del Guercio
Cosa sono i “segreti” di Medjugorje? Che messaggi nascondono?
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
POPE JOHN PAUL II
Paola Belletti
Wojtyla affrontò il problema della frigidità sessuale femminile
7
ANGELICA ABATE
Annalisa Teggi
Quando il miracolo non è la guarigione ma una voce innamorata del...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni