Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 27 Novembre |
Prima domenica d'Avvento
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Quali Conferenze Episcopali si sono espresse sui vaccini?

OSORNO

iglesia.cl

Catholic-factchecking.com - pubblicato il 24/09/21

Dal settembre 2020 al settembre 2021, molte Conferenze Episcopali si sono pronunciate sui vaccini anti-Covid-19

di Isabella H. de Carvalho, I.Media

Papa Francesco è stato molto esplicito sui vaccini contro la pandemia di Covid-19, e in un messaggio pubblicato il 18 agosto ha affermato che vaccinarsi è un “atto di amore”. Cosa hanno affermato le Conferenze Episcopali sui vaccini, per richiamare le parole del leader della Chiesa cattolica e incoraggiare il loro clero e i fedeli a livello locale? Di circa 114 Conferenze Episcopali di tutto il mondo, ecco quelle che hanno pubblicato dichiarazioni e/o messaggi sui vaccini, come ricorda Catholic-Factchecking.com.

Settembre 2021

Svizzera

Il 10 settembre, la Conferenza Episcopale Svizzera ha postato una dichiarazione sulle nuove norme sanitarie da seguire durante le celebrazioni religiose e ha affermato che “anche se l’interesse alla vaccinazione è in qualche modo aumentato, il tasso di vaccinazione resta basso. La vaccinazione offre una buona protezione sia contro l’infezione che contro la malattia seria”.

Italia

La Conferenza Episcopale Italiana ha diffuso l’8 settembre una lettera in cui richiama le parole di Papa Francesco per cui vaccinarsi è un “atto di amore”, e ha incoraggiato in particolare chi lavora nelle parrocchie e serve gli altri a sottoporsi al vaccino.

Agosto 2021

Porto Rico

Il 24 agosto, la Conferenza Episcopale di Porto Rico ha pubblicato una lettera pastorale “sull’importanza morale di vaccinarsi contro il Covid-19”, in cui affronta le preoccupazioni etiche e incoraggia a vaccinarsi.

Luglio 2021

Francia

In una dichiarazione del 22 luglio che condanna chi fa paragoni tra il “green pass” per accedere a vari luoghi in Francia e l’Olocausto, la Conferenza Episcopale Francese ha affermato che “la vaccinazione in questione è la risposta medica disponibile per far fronte a un’epidemia che rischia di paralizzare ulteriormente la vita economica, ma soprattutto la vita sociale e gli scambi affettivi e familiari”.

Paraguay

Dopo l’Assemblea Generale Ordinaria, la Conferenza Episcopale del Paraguay ha pubblicato il 9 luglio un messaggio in cui ricorda che “i vaccini salvano vite umane”.

Polonia

In una dichiarazione sui vaccini pubblicata l’8 luglio, il Presidente della Conferenza Episcopale Polacca, l’arcivescovo Stanisław Gądecki, ha scritto che i vaccini sono “uno strumento importante per limitare la diffusione dell’infezione” e vengono “visti da molti come una speranza per la possibilità di tornare al funzionamento normale delle società”.

Luglio 2021

Repubblica Democratica del Congo

Il 18 giugno, la Conferenza Episcopale Nazionale del Congo ha pubblicato una dichiarazione esortando alla coesione nazionale e chiedendo alla gente di combattere la pandemia vaccinandosi.

Ecuador

La Conferenza Episcopale dell’Ecuador ha emesso una dichiarazione il 17 giugno dicendo: “Vi invitiamo a superare tutti i pregiudizi e i timori. Ricordiamo che la vaccinazione salva vite umane”.

Repubblica Dominicana

La Conferenza Episcopale Dominicana ha pubblicato il 14 giugno un videomessaggio esortando i cattolici a vaccinarsi “come atto di amore per il prossimo, affinché il Paese possa presto tornare alla normalità”.

Sudafrica

La Conferenza dei Vescovi Cattolici Sudafricani ha diffuso il 4 giugno una dichiarazione intitolata “Un incoraggiamento a sottoporsi al vaccino anti-Covid-19”.

Nicaragua

Il 2 giugno, la Conferenza Episcopale del Nicaragua ha pubblicato un messaggio in cui ringrazia “il Signore per il dono del servizio di scienziati e laboratori che effettuano ricerche e producono vaccini” e per il “servizio delle squadre di vaccinazione”.

Vietnam

Il 2 luglio, la Conferenza Episcopale Vietnamita ha diffuso una dichiarazione in cui ha chiesto solidarietà durante la pandemia e ha esortato i cattolici a contribuire al fondo istituito dal Governo vietnamita per acquistare vaccini per il Paese.

Aprile 2021

Corea del Sud

Dopo la sua Assemblea Generale Primaverile, svoltasi dall’8 all’11 marzo, la Conferenza dei Vescovi Cattolici della Corea ha pubblicato una dichiarazione il 21 aprile annunciando l’avvio del “Movimento per Condividere i Vaccini con i Paesi Poveri”, in cui ha incoraggiato i cattolici a donare denaro per finanziare l’acquisto dei vaccini da parte dei Paesi poveri.

Australia

La Conferenza dei Vescovi Cattolici Australiani ha pubblicato il 20 aprile una dichiarazione intitolata “Cattolici australiani incoraggiati a ricevere il vaccino contro il Covid-19”.

Venezuela

L’8 aprile, la Conferenza Episcopale del Venezuela ha pubblicato una dichiarazione esortando il Governo a fornire vaccini per tutti e chiedendo alla gente di rispettare le misure sanitarie.

Uruguay

Durante il videomessaggio pasquale, pubblicato il 3 aprile, l’arcivescovo di Montevideo, il cardinale Daniel Sturla, ha invitato le persone a “vaccinarsi, a lasciarsi amare da Dio, a confidare, sperare, avere pazienza ed essere solidali”. Nel messaggio è stato coinvolto anche il Presidente della Conferenza Episcopale, il vescovo Arturo Fajardo. 

Marzo 2021

Guatemala

Il 17 marzo, la Conferenza Episcopale del Guatemala ha pubblicato una lettera chiedendo al Governo di fornire vaccini a tutti e citando Papa Francesco per incoraggiare i cattolici a sottoporsi alla vaccinazione.

Canada

La Conferenza Canadese dei Vescovi Cattolici ha pubblicato una nota l’11 marzo chiarendo preoccupazioni etiche e dicendo che “i cattolici sono invitati a farsi vaccinare”.

Malawi

La Conferenza Episcopale del Malawi ha diffuso una dichiarazione l’11 marzo dichiarando che incoraggiava “tutti i cattolici e le persone di buona volontà a rendersi conto di quanto sia moralmente appropriato ricevere il vaccino contro il Covid-19”.

Antille

L’11 marzo, la Conferenza Episcopale delle Antille ha postato sulla sua pagina Facebook un video in cui si mostrano alcuni arcivescovi e presbiteri che si sottopongono alla vaccinazione. Il 19 agosto ha poi postato un videomessaggio dell’arcivescovo di Nassau, Patrick C. Pinder, incoraggiando la gente a farsi vaccinare. 

Kenya

Il 9 marzo, la Conferenza dei Vescovi Cattolici del Kenya ha postato una dichiarazione sulla sua pagina Facebook dicendo che “il bene comune richiede la vaccinazione” per fermare la pandemia.

Ghana

La Conferenza dei Vescovi Cattolici del Ghana ha pubblicato il 3 marzo una lettera sfatando alcuni miti sul Covid-19 ed esortando “ad avvalersi dell’opportunità di vaccinarsi contro il Covid-19”.

Febbraio 2021

Argentina

Il Presidente della Conferenza Episcopale Argentina ha dichiarato il 22 febbraio che i vaccini contro il Covid-19 sono per “il bene di tutti” e “non possono essere politicizzati”.

Perù

La Conferenza Episcopale del Perù ha pubblicato una dichiarazione il 18 febbraio, condannando chi ha saltato la fila per sottoporsi al vaccino in uno scandalo di corruzione chiamato “Vacunagate”. Nel testo, i vescovi hanno esortato il Governo peruviano a fornire vaccini per tutti, soprattutto per il personale medico e le fasce di popolazione più vulnerabili.

India

L’11 febbraio, la Conferenza dei Vescovi Cattolici dell’India ha pubblicato un rapporto intitolato “Una risposta etica cattolica alle domande sui vaccini contro il Covid-19”, riflettendo sulle domande etiche che circondano l’inoculazione e incoraggiando la gente a vaccinarsi.

Panama

Alla fine dell’Assemblea Annuale Ordinaria della Conferenza Episcopale di Panama, svoltasi dall’8 al 10 febbraio, una nota pubblicata dalla Conferenza ha dichiarato che l’arcivescovo di Panama, monsignor José Domingo Ulloa, ha affermato che la Chiesa ha incoraggiato le vaccinazioni attraverso “i suoi media e le sue piattaforme online” e che voleva aiutare la gente a sottoporsi alla somministrazione.

Messico

Il 9 febbraio, la Conferenza Episcopale Messicana ha pubblicato una dichiarazione intitolata “Vacciniamoci: un bene per la salute di tutti”.

Malaysia

Il 4 febbraio, la Conferenza dei Vescovi Cattolici della Malaysia ha firmato una lettera pastorale affrontando alcune preoccupazioni sui vaccini anti-Covid-19 e incoraggiando i cattolici a vaccinarsi.

Portogallo

La Conferenza Episcopale Portoghese ha pubblicato il 4 febbraio un messaggio dichiarando di accogliere con favore “l’inizio della vaccinazione contro il Covid-19 in Portogallo” e confidando “nell’adesione di tutti al processo, di modo che ci si possa riprendere dalla situazione di pandemia”.

Gennaio 2021

Filippine

Il 31 gennaio, la Conferenza dei Vescovi Cattolici delle Filippine si è alleata ufficialmente con il Ministero della Salute per trasformare le chiese in centri vaccinali. Nel marzo 2021 ha pubblicato una dichiarazione esortando i cattolici a vaccinarsi.

Colombia 

La Conferenza Episcopale Colombiana ha pubblicato un messaggio il 18 febbraio riflettendo su questioni bioetiche relative ai vaccini e dicendo che la gente doveva “cercare la vaccinazione come impegno nei confronti del bene comune”.

Myanmar

Il 17 gennaio, la Conferenza dei Vescovi Cattolici del Myanmar ha esortato tutti i suoi fedeli in una lettera “a offrire donazioni attraverso i vescovi nelle diocesi” di modo da poterle trasmettere “al Governo per acquistare vaccini contro il Covid-19”.

Nuova Zelanda

Il 15 gennaio, la Conferenza dei Vescovi Cattolici della Nuova Zelanda ha affermato in una dichiarazione che “i vescovi cattolici del Paese stanno esortando con decisione i loro fedeli e chiunque a Aotearoa – Nuova Zelanda a sottoporsi a un vaccino contro il Covid-19 quando diventerà disponibile”.

Indonesia

Padre Agustinus Heri Wibowo, segretario esecutivo della Commissione Interreligiosa della Conferenza Episcopale Indonesiana, ha dichiarato il 14 gennaio che “i vescovi indonesiani sostengono la vaccinazione come parte fondamentale della lotta della Nazione per salvaguardare la salute pubblica”.

Bolivia

L’11 gennaio, la Conferenza Episcopale Boliviana ha citato Papa Francesco e la Congregazione per la Dottrina della Fede in una dichiarazione in cui ha affermato che i vaccini sono moralmente accettabili.

Slovenia

La Conferenza Episcopale Slovena ha adottato l’11 gennaio una dichiarazione in cui incoraggiava decisamente la vaccinazione e raccomandava “a tutti i sacerdoti, monaci, suore e altri operatori pastorali a decidere di vaccinarsi”.

Brasile

Nella sua prima dichiarazione dell’anno, il 6 gennaio, la Conferenza Nazionale dei Vescovi del Brasile ha affermato che il vaccini sono un “diritto” di tutti i Brasiliani e ha esortato “i fedeli a non lasciarsi sopraffare da affaticamento e disinformazione, e a evitare gli assembramenti”.

Dicembre 2020

Spagna

In un’intervista con Europa Press il 21 dicembre, il Segretario Generale e portavoce della Conferenza Episcopale Spagnola, Luis Argüello, ha affermato: “Vogliamo incoraggiare perché la vaccinazione possa aver luogo, ma è sempre una decisione libera di ogni cittadino”, e ha aggiunto che lui si sarebbe “fatto vaccinare”.

Cile

La Conferenza Episcopale del Cile ha ripubblicato il 21 dicembre la Nota sulla moralità dell’uso di alcuni vaccini anti-Covid-19 della Congregazione per la Dottrina della Fede.

Stati Uniti

Il 14 dicembre, la Conferenza dei Vescovi Cattolici degli Stati Uniti ha pubblicato una dichiarazione giustificando moralmente i vaccini contro il Covid-19.

Irlanda

Il 9 dicembre, la Conferenza Episcopale Irlandese ha postato una dichiarazione incoraggiando i cattolici “a sostenere un programma di vaccinazione, non solo per il loro bene, ma anche per la protezione della vita e la salute di chi è vulnerabile”.

Slovacchia

L’8 dicembre, la Conferenza Episcopale Slovacca ha pubblicato un’opinione a sostegno dei vaccini e ha ribadito la loro accettabilità morale citando documenti della Congregazione per la Dottrina della Fede degli inizi degli anni Duemila e altre dichiarazioni di Conferenze Episcopali nazionali.

Scozia

In una lettera pastorale pubblicatta il 7 dicembre, la Conferenza Episcopale Scozzese ha annunciato che “è etico assumere uno dei vaccini contro il Covid-19 presenti nel Regno Unito in questo momento”.

Novembre 2020

Austria 

Nella dichiarazione dopo la sua assemblea plenaria autunnale, svoltasi dal 9 al 12 novembre, la Conferenza Episcopale Austriaca ha affermato, alla luce delle indicazioni sul fatto che un vaccino contro il Covid-19 avrebbe potuto essere disponibile nel prossimo futuro, che “i cristiani dovrebbero essere caratterizzati da responsabilità personale, considerazione e solidarietà”, e che “la disponibilità a vaccinarsi è un’espressione di questo atteggiamento”.

Germania

La Conferenza Episcopale Tedesca ha pubblicato una dichiarazione il 6 novembre commentando lo sviluppo e la distribuzione dei vaccini, e ha sostenuto che “anche se la vaccinazione dovrebbe essere in via di principio volontaria, non può esserci dubbio sul fatto che come cristiani siamo impegnati alla solidarietà gli uni con gli altri, in cui ciascun individuo dovrebbe essere consapevole del suo dovere di proteggere le persone particolarmente vulnerabili. La disponibilità a vaccinarsi è un’espressione concreta di questa solidarietà”.

Settembre 2020

Inghilterra e Galles

Il 24 settembre 2020, la Conferenza dei Vescovi di Inghilterra e Galles ha diffuso una dichiarazione discutendo la posizione della Chiesa su questioni etiche relative ai vaccini riguardo al possibile sviluppo di vaccini anti-Covid-19. Ha ricevuto rassicurazioni dal Dipartimento per la Salute e l’Assistenza Sociale del fatto che nessun tessuto di feto umano sarebbe stato usato nei vaccini contro il Covid-19 e ha dichiarato che “gli individui dovrebbero accogliere favorevolmente il vaccino non solo per il bene della propria slaute, ma anche per solidarietà nei confronti degli altri, soprattutto dei più vulnerabili”. Un aggiornamento della dichiarazione è stato poi pubblicato il 3 dicembre 2020.

Tags:
conferenza episcopale italianaTutto sui vaccini anti COVID-19vescovi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni