Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 20 Ottobre |
Santa Maria Bertilla Moscardin
Aleteia logo
home iconStorie
line break icon

Il sacerdote che si imbarca per riscattare i migranti

DON LUIGI USUBELLI

Gentileza Don Luigi Usubelli | Shutterstock | MarcoPachiega

Jorge Martínez Lucena - pubblicato il 23/09/21

Intervista a don Luigi Usubelli: "Quello che facciamo su questa barca non è un'esperienza umanitaria, ma spirituale"

Abbiamo intervistato don Luigi Usubelli, sacerdote italiano arrivato da poco dalla sua prima missione sull’Astral, un’imbarcazione della ONG Open Arms.

L’Astral solca il Mediterraneo alla ricerca di imbarcazioni di migranti in pericolo, con l’intenzione di salvarli da possibili naufragi e di avvisare i soccorritori per portarli in un porto sicuro.

Don Luigi è il cappellano della comunità italiana di Barcellona, ha i capelli lunghi, i baffi e una barbetta da spadaccino. Trabocca simpatia e cordialità.

Com’è nata questa avventura, atipica per un sacerdote, di diventare membro dell’equipaggio di un’imbarcazione che cerca di proteggere i migranti africani? 

Anch’io sono un immigrato. Sono italiano e vivo a Barcellona. È vero che appartenere all’Unione Europea rende tutto più facile, ma prima che in Spagna sono stato in missione in Australia e a Cuba, accompagnando sempre la comunità italiana in quei Paesi.

Per questo la mia vita è un’esperienza di accoglienza, in cui sono accolto, e sono quindi piuttosto sensibile nei confronti dei migranti.

Il fatto che un sacerdote si unisca a una spedizione di questo tipo risulta sorprendente ai giorni nostri…

La Chiesa è sempre stata caratterizzata dal fatto di stare, arrivare o rimanere in luoghi in cui nessuno arrivava, stava o rimaneva. In questo senso, mi è sembrato che laici, consacrati e sacerdoti cattolici fossero un po’ assenti o poco visibili.

Ci mancava una rappresentanza, anche se non sono il primo sacerdote a compiere un’esperienza di questo tipo. Prima di me c’è stato don Mattia, anche lui italiano, sulla Mediterranea Saving Human, nel Mar Jonio.

DON LUIGI USUBELLI

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
3
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
CONFESSION, PRIEST, WOMAN
Gelsomino Del Guercio
Segreto, psicologo e assoluzione: 3 consigli per una corretta Con...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni