Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 27 Maggio |
Sant'Agostino di Canterbury
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Inedito Don Amorth: ho fatto io la Consacrazione dell’Italia a Maria

GABRIELE AMORTH

Vandeville Eric/ABACA/EAST NEWS

Padre Amorth.

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 21/09/21

Racconterà il futuro esorcista che «un gesuita, padre Mason, ci ha suggerito: “Fate venire la Madonna di Fatima e sia lei a predicare al vostro posto, vada in elicottero in tutti i capoluoghi di provincia”». Lo aiutò in questa impresa anche Giulio Andreotti

L’esorcista don Gabriele Amorth (1925-2016), da “semplice” parroco è stato iil “regista” di uno degli eventi più straordinari della Chiesa italiana: la consacrazione dell’Italia a Maria avvenuta nel 1959. 

Lo riporta Domenico Agasso in Don Amorth – La biografia ufficiale” (Edizioni San Paolo)

Un debole per la Madonna

Anno cruciale, per padre Amorth, è stato il 1958. Il suo padre spirituale, donGiacomo Alberione, gli dice di trasferirsi a Roma alle edizioni Paoline da lui fondate. Dopo i primi quattro anni di ordinazione sacerdotale lui vede questo cambiamento come un “freno” alla carriera da prete. Invece, proprio questo trasferimento sarà l’inizio della pagina più bella che ha scritto nella sua vita. 

«E’ stato allora – dice don Amorth – «mi è venuta l’idea, suggerita da un confratello morto in concetto di santità, don Stefano Lamera, di consacrare l’Italia al Cuore Immacolato di Maria: non era mai stata consacrata, mai!». Don Amorth ha sempre avuto un debole per la Madonna: si occuperà di giornali mariani, ne scriverà in diversi libri. Dunque l’idea di una consacrazione dell’Italia alla Madre di Dio lo entusiasma e vi si immerge totalmente.

web-lady-virgin-mary-fatima-joseph-ferrara-our-lady-of-fatima-international-pilgrim-statue-cc.jpg

Il Papa e il giovane don Amorth

Mentre viene eletto il nuovo Papa, Giovanni XXIII, il cardinale Angelo Giuseppe Roncalli, patriarca di Venezia, il 28 ottobre del ’58, il giovane don Amorth è al lavoro per consacrare l’Italia a Maria. Un’impresa gigantesca, che coinvolgerà tutto il Paese, da nord a sud, e passerà alla storia come uno tra i momenti di maggiore esposizione del mondo cattolico, nell’Italia che mostra i primi segni di cambiamento, religioso e culturale e, in particolare, economico. 

Padre Mason

Racconterà don Amorth che «un gesuita, padre Mason, ci ha suggerito: “Fate venire la Madonna di Fatima e sia lei a predicare al vostro posto, vada in elicottero in tutti i capoluoghi di provincia”. L’elicottero era l’unica forma per essere rapidi, l’abbiamo avuto grazie all’aiuto di Andreotti, che mi ha sempre aiutato. Bene, abbiamo preparato il calendario e subito tutti i vescovi lo hanno approvato. Così abbiamo cominciato il 25 aprile del 1959 a Napoli, e abbiamo girato tutti i capoluoghi di provincia fino alla fine dell’estate». 

La Madonna di Fatima in tutta Italia

La consacrazione dell’Italia è stata fatta a Catania durante il Congresso Eucaristico Nazionale, il 13 settembre. «C’erano pochi mesi e dovevamo andare dappertutto senza badare se era domenica o se erano giorni feriali… uno o due giorni in ogni città e poi via». Impresa gigantesca, che coinvolgerà tutte le contrade d’Italia, con la Madonna di Fatima che arriva in elicottero, accolta ovunque da folle plaudenti e commosse.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni