Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 03 Dicembre |
San Francesco Saverio
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Nostra Signora di Fatima “arrestata” all’aeroporto di Varsavia e il capolavoro del cardinal Wyszyński

KARDYNAŁ PRYMAS WYSZYŃSKI

fot. Instytut Prymasowski Stefana Kardynała Wyszyńskiego

Aleteia - pubblicato il 14/09/21

Il beato polacco riuscì a ottenere dal Governo comunista il permesso di costruire quasi 30 nuove chiese

È difficile crederlo, ma il culto a Nostra Signora di Fatima era particolarmente osteggiato dal regime comunista polacco.

Nel 1978, il Governo della Polonia comunista “arrestò” la statua di Nostra Signora di Fatima che era stata portata nel Paese. Perché i comunisti odiavano tanto Fatima, e qual era l’agenda del cardinale Stefan Wyszyński in questo caso?

Non solo Giovanni Paolo II

I Polacchi associano l’adorazione di Nostra Signora di Fatima innanzitutto a Papa Giovanni Paolo II, soprattutto dopo che questi era sopravvissuto miracolosamente al tentativo di assassinio del 13 maggio 1981, ma si ricorda raramente che il messaggio di Fatima era noto in Polonia da molto prima.

Le notizie delle apparizioni mariane in Portogallo raggiunsero la Polonia nel periodo tra i due conflitti mondiali. Subito dopo la II Guerra Mondiale, nell’ottobre 1945, i vescovi polacchi risposero all’appello di Papa Pio XII e decisero di dedicare la Polonia al Cuore Immacolato della Vergine Maria, come la Vergine aveva chiesto nelle apparizioni. Gli sforzi in questo senso vennero compiuti innanzitutto dal Primate di Polonia, il Servo di Dio cardinale August Hlond.

L’atto di dedicazione ebbe luogo in tre fasi: in primo luogo nelle parrocchie polacche il 7 luglio 1946, poi a livello diocesano il 15 agosto, e infine l’8 settembre tutto il Paese venne dedicato al Cuore della Beata Vergine Maria.

A questi eventi assistette un nuovo membro della Conferenza Episcopale Polacca, Stefan Wyszyński, ordinato all’episcopato il 12 maggio 1946. Se la sua vita e il suo ministero erano legati soprattutto all’adorazione di Nostra Signora di Jasna Góra, il messaggio di Fatima non gli era certo estraneo. Il Primate del Millennio, com’era chiamato Wyszyński, diffuse infatti il culto a Nostra Signora di Fatima e la relativa devozione del Primo Sabato.

Fatima disapprovata

Non è facile da credere, ma il culto nei confronti di Nostra Signora di Fatima era disapprovato in modo particolare dal regime comunista in Polonia, maldisposto – per usare un termine blando – nei confronti della Chiesa. Il motivo era il fatto che nelle sue apparizioni a Fatima, la Beata Vergine Maria aveva chiesto preghiere per la conversione della Russia, definendo il comunismo una “propaganda atea” e parlando dei crimini bolscevichi.

Non sorprende che tutte le forme di devozione collegate a Fatima venissero guardate con scarso favore dalle autorità, che le limitarono significativamente e in alcune occasioni arrivarono anche a proibirle. Ad esempio, tutte le pubblicazioni sul tema vennero fortemente censurate, e la stampa di alcune fu bandita.

La violazione di questi divieti durante il periodo stalinista costò a fra’ Innocenty Wójcik, un Francescano di Niepokalanów, due anni di prigione.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
beatificazionepolonia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni