Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 04 Marzo |
Aleteia logo
Perle dal Web
separateurCreated with Sketch.

Una afghana partorisce in un aereo americano mentre lascia il paese nel caos

000_9LG82B.jpg

US AIR FORCE / AFP

Mathilde De Robien - pubblicato il 23/08/21

Attorno all’aeroporto di Kabul è il caos da quando, il 15 agosto, i talebani hanno preso il potere: la nascita di una bambina afghana in un aereo americano è un seme di speranza.

In mezzo al caos, una vita nascente. I social network la chiamano già “Miss Liberty”. La storia, diffusa dal commando mobile aereo della US Air Force su Twitter, ha un lieto fine: mentre veniva evacuata con la sua famiglia verso la base di Ramstein, in Germania, una Afghana ha partorito una bambina in un aereo americano. 

Sabato 21 agosto, in pieno volo da una base americana intermedia in Medio Oriente, la giovane «ha avuto delle contrazioni e ha cominciato ad avere delle complicazioni». Il comandante dell’aereo ha allora deciso di calare di quota per aumentare la pressione nell’aereo, permettendo così una più facile sopravvivenza della donna. All’atterraggio, dei militari americani sono saliti a bordo e hanno aiutato la giovane ha mettere al mondo il bambino, prima di trasportarla con la neonata verso un ospedale. Madre e figlia «sono in buona salute», assicura il commando aereo. 

Circa 1.150 persone evacuate dagli Stati Uniti sono atterrate sabato nella base americana di Ramstein, in Germania. In questi giorni dovrebbero ripartire da lì verso gli Stati Uniti. 

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio] 

Tags:
afghanistanpartopartoriretalebani
Top 10
See More