Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 28 Settembre |
San Venceslao
home iconApprofondimenti
line break icon

Trading online e social network: di nuovo in tendenza nel mercato finanziario

Trading online

Stanisic Vladimir/ Shutterstock

Umberto Macchi - pubblicato il 17/08/21

Rischi e opportunità di fare compravendita di azioni, titoli e valute da casa

Il trading online (“contrattazione online”) è ancora una volta in tendenza nel mercato finanziario. Di che cosa si tratta? Di investire tramite internet, negoziando strumenti monetari grazie a piattaforme di trading online al fine di trarne profitti. Oggi, questo nuovo mercato finanziario è stato conquistato dai social network, che stanno influenzando talmente tanto l’opinione pubblica da riuscire a veicolare anche le scelte di investimento di enormi masse di risparmiatori.

Che cos’è il trading online?

Si tratta della compravendita online di strumenti finanziari (come le criptovalute) attraverso una piattaforma di contrattazione, cioè un ambiente di contrattazione virtuale in cui si possono effettuare gli ordini al mercato.

Come funziona?

Bisogna accedere a una piattaforma di contrattazione, selezionare l’asset (qualsiasi bene di proprietà di un’azienda che possa essere monetizzato) su cui si decide di negoziare, e infine effettuare un ordine al rialzo o al ribasso, a seconda delle proprie previsioni. Se credo che un titolo salirà di valore, aprirò una posizione al rialzo su quel titolo; se penso invece che un titolo scenderà di valore, allora aprirò una posizione al ribasso. Investendo con il trading online, ognuno può investire quanto vuole (anche poche decine di euro).

Per iniziare a fare trading online servono dunque solo tre cose:
1) una connessione a internet;
2) l’accesso a una piattaforma di trading, aprendo un conto con un broker;
3) un conto demo e un capitale iniziale.

Occorre decidere prima di tutto su cosa negoziare; una volta scelto l’asset su cui negoziare, bisogna fare una previsione sul suo prezzo al rialzo o al ribasso; infine si deve effettuare un ordine tramite una piattaforma di contrattazione (se si pensa che un titolo salirà di valore occorrerà comprare o aprire una posizione “Compra”, se al contrario si pensa che un titolo scenderà di valore, occorrerà aprire una posizione “Vendi”).

E i social network?

I social network hanno conquistato anche il mercato finanziario. Come? Facebook, Twitter, Reddit sono riusciti a condizionare i mercati finanziari veicolando gli affari degli investitori: molte persone, infatti, scelgono di fare determinati investimenti sulla base di informazioni acquisite sui social network. I risparmiatori, infatti, si lasciano travolgere dall’effetto gregge, convinti che gli altri ne sappiano più di loro, e dalla paura di perdere occasioni golose che li spinge a compiere azioni senza verificare l’investimento.

Si tratta di un fenomeno recente ma di ampia portata, tanto che la Consob (la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa) è intervenuta ribadendo la necessità di un’educazione finanziaria per tutelare i piccoli investitori, attraverso una maggiore consapevolezza dei rischi derivanti dalle decisioni di investimento basate sulle informazioni (a volte false) fornite attraverso i social media.

Un’altra grande preoccupazione è legata sia al continuo aumento di piattaforme di trading online non autorizzate (e quindi illegali) sia al proliferare di piattaforme di trading online rivolte principalmente a soggetti con scarsa esperienza sui mercati dei capitali. Ecco perché nel futuro imminente la Consob presenterà nuove regolamentazioni e presterà particolare attenzione alla valutazione dei regimi e della loro efficacia a tutela degli investitori.

Tags:
social network
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE FRANCIS
Gelsomino Del Guercio
10 tra le frasi e i gesti più discussi di Papa Francesco
2
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa contro la Chiesa “parallela” in cui si bestemmia l’azione...
3
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
4
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Couple, Sleep, Snoring, Night
Cecilia Pigg
Trucchetti dei santi per dormire bene
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni