Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 18 Settembre |
San Giuseppe da Copertino
home iconFor Her
line break icon

Malika Ayane: “magrezza sopravvalutata”. Sì, soprattutto quella dell’anima

Wikipedia

Giovanna Binci - pubblicato il 17/08/21

L'ultima canzone di Malika Ayane parla di accettarsi. Una sfida che stiamo combattendo a colpi di #bodypositive dimenticandoci che è l'anima quella che dobbiamo saziare per vedere finalmente il nostro vero riflesso allo specchio.

È ora che ti vedi

Com’era non sarà

Ci pensi

E ti piace com’è

Malika Ayane, Ti piaci così

L’ultimo successo di Malika Ayane è un bel pretesto per tornare a parlare di corpo e dintorni.

Ci bastano la moda curvy e le modelle taglia 48 sulla homepage di H&M? Sono abbastanza le star che hanno fatto “outing” mostrando capelli bianchi, smagliature, segni del post parto, occhiaie, lentiggini e chissà a chi toccherà poi? 

Accettare non basta

La verità è che ci serve ancora una giustificazione, per essere noi stessi. Che se dovessi guardarmi allo specchio, senza che Vanessa Incontrada si fosse messa nuda con le sue rotondità in copertina, forse, non sarei così accondiscendente coi miei, di chili di troppo. 

Si può anche accettare, ma amare è un’altra cosa. 

Senza contare che spesso, se la magrezza, come dice Malika Ayane nell’ultima intervista su “la Repubblica“, “è sopravvalutata”, deve comunque esserci la ricerca di una forma che sia prima di tutto sana, anche se curvy, e non solo un mero manifesto pubblicitario plus size

Quello non fa stare bene nessuno. 

Cercare nel posto giusto

Scardinare degli standard non significa liberarsi. Significa solo darne di nuovi, più morbidi, più inclusivi, ma comunque mai assoluti. Anche nell’era del #bodypositive, piacersi come si è resta sempre una sfida. La verità è che non basta che qualcuno ti dica che vai bene o come devi essere, se sbagliamo il luogo dove cercare. Quel luogo non sono i social e nemmeno le copertine dei giornali.

Quel luogo non è il frigo o sopra una bilancia. 

Se partiamo da lì, non arriveremo mai a un rapporto sereno col nostro corpo

Se la “magrezza” diventa patologia

Obesità, anoressia, bulimia: qui siamo oltre la semplice incapacità di accettarsi, piacersi ed entriamo nella sfera del patologico. Eppure anche qui il vero problema ha sempre poco a che fare con la ricerca estetica e molto più con una “fame” di altro. Motivo per cui parlare solo di diete o eliminare le taglie 38 dai cataloghi non può essere l’unica soluzione. Non c’è da togliere o mettere cibo, quanto da saziare con certezze, comprensione, risposte, senso. 

È preoccupante il dato che parla di una crescita tra i più giovani (proprio quelli che frequentano molto il mondo inclusivo e senza taglie o tabù dei social) dei disturbi alimentari. 

Secondo un report del Ministero della Salute, nel primo semestre 2020 si sarebbe riscontrata una crescita del 30% dei casi, specie tra i giovani. Non solo. Cala l’età di insorgenza dei disturbi alimentari, spesso sotto i 14 anni, e aumentano i casi nella popolazione maschile. (Fonte leggo.it)

Con la pandemia, l’anoressia nervosa la fa da padrona tra i ragazzi costretti a casa con la DAD, le ridotte attività fisiche e possibilità di incontro oltre allo stress generalizzato. 

È un attimo trasferire paure e ansie sul cibo, spostare il malessere interiore sulla nostra immagine esteriore. Anche se lavorassimo su una forma fisica che ci appaghi, è sempre l’anima che bisogna ricominciare a nutrire per prima, come spiega anche Malika:

“Un occhio luminoso fa parte di un corpo quanto un addominale scolpito e penso che il benessere parta proprio dalla consapevolezza e possa essere facilmente raggiunto con un lavoro faticoso ma gratificante. Penso anche che non sia una questione esclusivamente femminile, perché anche gli uomini sono sottoposti a dei modelli abbastanza ideali e preconfezionati, però il punto è proprio saper guardare oltre, non accettarsi ma riconoscersi, senza rassegnazione, scoprire la parte migliore di sé, la propria bellezza, e coltivarla”.

la Repubblica

Guardare uno specchio e vedersi

Come canta nell’ultimo successo a Sanremo 2021, occorre prima di tutto vedersi. Prima di pesarsi, prima di depilarsi, prima di mettere creme varie, prima di fare cardio e addominali, prima di aprire il frigo, di fare diete, ci serve uno sguardo vero sul nostro essere, di cui il corpo allo specchio sarà immagine più tangibile. Quell’immagine, per assomigliare davvero a noi e non ai pezzi vari di un qualche vip in copertine patinate, deve prima di tutto riflettere un’anima sazia, piena. 

Così non accetteremo solamente, ma sapremo abbracciare ciò che siamo, dentro e fuori. 

Tags:
disturbi alimentari

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
3
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni