Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 18 Settembre |
San Giuseppe da Copertino
home iconStorie
line break icon

Un Messicano dall’altra parte del mondo, senza paura del martirio

FERMIN SOSA

Gentileza

Jesús V. Picón - pubblicato il 05/08/21

Abbiamo intervistato il nuovo nunzio in Papua Nuova Guinea, monsignor Fermín Sosa, secondo ambasciatore messicano della Santa Sede nella storia della Chiesa

Monsignor Fermín Sosa è messicano, ha viaggiato in tutto il mondo inviato dalla Santa Sede, è poliglotta, ciclista, secondo nunzio apostolico messicano nominato da un Papa, senza paura del martirio, ed è stato mandato ai confini del mondo per compiere una missione apostolica e missionaria.

Il presule dichiara: “In Papua Nuova Guinea una celebrazione eucaristica può durare due ore; mentre noi stiamo qui a lamentarci per il fatto che la Messa dura 45 minuti, lì gioiscono e vivono con allegria la celebrazione eucaristica”.

Monsignor Fermín Sosa Rodríguez, grazie per averci concesso questa intervista per Aleteia. Per favore, può dirci dov’è nato, dove vive e dove vivrà?

Sono nato il 12 aprile 1968 nella città di Izamal, a 75 km dalla città di Mérida, nello Stato messicano dello Yucatán. Questa città è molto nota ed è chiamata “la città delle tre culture”. È iniziata come una città maya, poi è stata degli Spagnoli, e infine si è sviluppata la cultura meticcia.

È una città molto bella visitata da Giovanni Paolo II nel 1993. Vi ha anche incontrato gli indigeni dell’America Latina. Quando sono arrivati gli Spagnoli si sono stabiliti i Francescani e hanno costruito un grande convento, imponente, molto bello, che contiene quello che è considerato il secondo atrio più grande al mondo dopo quello del Vaticano. È un atrio con arcate di stile moresco.

FERMIN SOSA

Sono nato lì, ho vissuto lì negli anni dell’infanzia, e poi i miei genitori si sono trasferiti a Mérida, la città capitale dello Yucatán. Siamo andati a vivere lì per motivi di lavoro. Ho seguito tutta la mia formazione a Mérida, anche la mia formazione vocazionale, in parrocchia. La mia parrocchia è dedicata a Maria Immacolata, ed è nel Fraccionamiento Campestre.

Quando siamo andati a vivere in questa zona, la parrocchia ancora non esisteva. Avevo 7 anni quando è iniziata la fondazione, e sono entrato come chierichetto per aiutare il parroco con un gruppo di bambini che erano lì.

Da chierichetto sono passato ad altri gruppi apostolici, che ho formato con compagni e amici; avevamo un parroco molto attivo anche nei confronti dei giovani. La parrocchia è cresciuta rapidamente. Il mio parroco era una persona molto nota, e molta gente generosa ha aiutato la costruzione del tempio come tale. È una parrocchia molto feconda, e vi nascono molte vocazioni.

Ero coinvolto in quella dinamica con i giovani ed è nata un’inclinazione nel cuore ad essere sacerdote; non l’ho mai espresso fino a quando non sono stato chiamato a entrare in seminario, ma per tutto quel tempo c’era quell’inclinazione e quel “tarlo” nel cuore.

Non lo avevo mai esternato, finché un giorno il parroco, attraverso il vicario, mi ha inviato a seguire i corsi vocazionali, che sono stati un momento molto interessante della mia vita perché è stato un cambiamento radicale; studiavo, e poi ho lasciato gli studi per entrare in seminario.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
diplomazia pontificiavescovo

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
3
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni