Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 25 Settembre |
San Cleopa
home iconNews
line break icon

Il Brasile e un nuovo gesto di vicinanza del Papa in epoca di pandemia

RIO

Shutterstock | Jorge hely veiga

Pablo Cesio - pubblicato il 20/07/21

Nel Paese sudamericano il coronavirus continua a mietere vittime, e il Papa ha donato dei respiratori alla diocesi di Carolina

Domenica 18 luglio ci sono state quasi 1.000 vittime del coronavirus in Brasile, e poco più di 30.000 nuovi casi. Con questi dati, il numero dei morti dall’inizio della pandemia nel Paese sudamericano supera i 540.000.

Le cifre fanno rabbrividire, e non fanno che confermare il Brasile come uno dei Paesi più colpiti dalla pandemia al mondo. In questo tunnel oscuro, però, nelle ultime settimane sembra che il ritmo dei decessi e dei nuovi contagi stia rallentando, dopo il periodo in cui c’erano anche 3.000 vittime al giorno.

Negli ultimi giorni è stata diffusa una notizia che ha come protagonista Papa Francesco. La Conferenza Nazionale dei Vescovi del Brasile (CNBB) ha infatti reso noto sul suo sito web che “il Papa ha donato 6 respiratori artificiali alla diocesi di Carolina, nel Maranhão, per aiutare a combattere il coronavirus”.

Il vescovo Francisco Lima Duarte ha segnalato che i dispositivi sono destinati ai municipi più bisognosi di Montes Altos (2), Estreito (2) e Carolina (2).

Nel caso di Montes Altos, sono stati assegnati all’ospedale della diocesi Casa Alívio do Sofrimento (Casa Sollievo della Sofferenza), che “ha risorse precarie per offrire assistenza, soprattutto in quest’epoca di pandemia”.

Nel caso di Estreito, il municipio più grande della diocesi, la domanda è molto alta e non ci sono respiratori nella zona. “È stato molto importante far sì che le persone, sia nelle ambulanze che negli ospedali, potessero ricevere questi dispositivi”, ha commentato il vescovo.

Anche nella sede della diocesi, Carolina, c’erano “inefficienza e inesistenza di questi strumenti”.

“Tutti sono stati molto felici di aver ricevuto questi apparecchi, che sono facili da usare, e i medici sono contenti anche perché sanno quanto sia difficile trasportare i pazienti in altri municipi. Per questo abbiamo accolto il dono con grande gioia e ringraziamo il Papa, la Nunziatura e la CNBB che ci hanno fatto giungere queste donazioni”, ha concluso il vescovo.

Tags:
brasilecoronaviruspapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
5
Gelsomino Del Guercio
Scandalo droga e festini gay con il prete: mea culpa del vescovo ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni